CONDIVIDI

favole a merenda  locandinaFiliano – Il futuro, si sa, è nelle mani delle nuove generazioni. Tanto più se si parla di riciclare, differenziare, fare attenzione a ciò che si getta e a come si getta, perché i bambini di oggi saranno gli adulti (e i consumatori) di domani. Il tema della raccolta differenziata è al centro del prossimo appuntamento della rassegna “Favole a merenda”.
“Favole a merenda” è un progetto di lettura animata riservata ai bambini e ragazzi dai 5 agli 8 anni e ai genitori-accompagnatori. L’iniziativa è promossa e coordinata dalla Pro Loco di Filiano e dalla locale Biblioteca ed è condotta da sempre da un gruppo di animatrici volontarie che accolgono i bambini, raccontano e animano le favole. A loro è dedicato la lettura della storia “La busta che voleva diventare… un maglione”, una favola scritta per insegnare ai più piccoli a fare raccolta differenziata e a non sprecare. Spiegare la raccolta differenziata ai bambini, può diventare un gioco o un piacevole passatempo. Così, per parlare di rispetto dell’ambiente con i bambini, basta partire dalle cose semplici: non mostrare solo dove mettere la spazzatura, ma insegnare soprattutto a chiedersi se quello che si vuole buttare non potrebbe avere una nuova vita.
«Noi non intendiamo fare – precisa Vito Sabia della Pro Loco Filiano, curatore dell’iniziativa – una dotta lezione su temi come la raccolta differenziata, il riciclaggio o il riutilizzo dei rifiuti, ma più semplicemente raccontare una favola originale che possa rendere delle suggestioni per cui quei diversi materiali che rientrano generalmente nella categoria rifiuti possano essere rivalutati e percepiti sotto un nuovo e più “artistico” aspetto.»
L’appuntamento è per sabato 17 gennaio 2015, con inizio alle ore 17:00, presso il Centro sociale di Filiano.