CONDIVIDI

le_formiche_di_piombo_3giugno2014_locandinaFiliano (Pz), 05/29/2014 – La stagione vissuta in Italia negli anni ’60 e ’70, segnata da odio, terrorismo e atti di rivolta senza precedenti, è rievocata nelle cronache con l’allusivo epiteto di “Anni di Piombo”. Quasi tutti coloro che sono stati investiti di una responsabilità pubblica o sociale in tale tragico periodo, ed hanno inteso tenergli fede, sono stati in qualche modo investiti o sono addirittura caduti vittime del crimine terroristico rosso.

Questo periodo storico che lascia ancora una traccia indelebile ai giorni nostri, sarà al centro dell’incontro “I ‘cattivi maestri’ degli Anni di Piombo” che si terrà martedì 3 giugno 2014, alle ore 18:00, presso il Centro sociale di Filiano. L’occasione è fornita dalla presentazione del libro “Le formiche di piombo” di Enzo D’Andrea. Si tratta di un romanzo ambientato nella Torino degli anni ’70, quando il clima era cupo e oppressivo. Una storia di intrighi, in cui si intrecciano le vicende di giovani alla ricerca di se stessi in una società sbagliata; è un misto di azione e sospetti, stati d’animo controversi come controversa fu quell’epoca. Alla fine diviene anche e soprattutto uno spunto di riflessione sull’amore e l’amicizia, sulle guerre che lasciano solo vittime, mai veri vincitori, sull’utopia di una società più giusta e sul crollo degli ideali.

L’incontro sarà introdotto dai saluti di Vito Filippi, Presidente della Pro Loco di Filiano, e del Sindaco Giuseppe Nella. Vito Sabia dibatterà con l’autore sui temi fondamentali che il romanzo mette in risalto. Le conclusioni saranno affidate al Consigliere regionale di Basilicata avv. Aurelio Pace. La presentazione sarà accompagnata da alcune letture a cura dell’attrice Mara Sabia.  La manifestazione, che rientra nel cartellone di eventi de “Il Maggio dei libri” , è organizzata dalla Pro Loco di Filiano, in collaborazione con la Biblioteca comunale e gode del patrocinio del Comune di Filiano e della Regione Basilicata.