CONDIVIDI
Scenografia festival potenza 2007
Scenografia festival potenza 2007

La formula, ancor più innovativa della tredicesima edizione del Festival di Potenza (conferenza stampa mercoledì 27 novembre ore 10,30 – Sala 3 Consiglio Regionale, serata finale sabato 30 novembre Conservatorio G. Da Venosa del capoluogo, ore 21) , prevede che accanto ad artisti già noti e cover band si esibiscano anche giovani emergenti. Sono otto quelli selezionati dall’organizzatore Mario Bellitti con l’obiettivo di offrire loro una vetrina prestigiosa per farsi conoscere (specie attraverso la successiva produzione televisiva come prevede il “format” della manifestazione).

Per una decina di anni il Festival – sottolinea Bellitti – è stato un concorso con tre sezioni specifiche (nuove proposte, esordienti ed under 16) e quindi con un regolamento ed una giuria specializzata. Se nelle ultime edizioni abbiamo voluto cambiare è principalmente perché è cambiato il mondo dello spettacolo e i concorsi non possono reggere più a meno che non si voglia continuare a dare illusioni ai giovani che vi partecipano. Abbiamo impresso un’impronta più attenta al mercato, vale a dire alle esibizioni degli artisti (noti e meno noti). E’ sempre motivo di orgoglio – continua il “patron” – ricordare che tra le centinaia di partecipanti alla nostra manifestazione, dal 2000 (prima edizione) ad oggi, almeno il 40% non si sono fermati a cantare su un palco ma hanno avviato un’esperienza professionale artistica, fanno spettacoli, serate, piccoli-grandi eventi. Ed è proprio la “molla” che ci sostiene per dare l’opportunità di lavorare in questo settore e non certo di fare un hobby.

Così il gruppo che sostiene Bellitti nell’organizzazione, nei giorni scorsi, presso la Cd&M Record di Filiano, centro di produzione-incisione discografico cd-dvd, ha tenuto le audizioni dei candidati alla 13esima edizione per selezionarne solo otto. Un numero sicuramente limitato rispetto ad una platea certamente numerosa di giovani, ma – si fa notare – la selezione è stata particolarmente rigorosa ed attenta per garantire un efficace dosaggio tra artisti con curriculum di decine di anni alle spalle e giovani emergenti.

Risulterà sicuramente piacevole il mix della serata di spettacolo alla quale partecipano in sala agenti di spettacolo associati all’Asmea, discografici-produttori, giornalisti specializzati, insomma quanti si occupano di “scovare” nuovi talenti o di promuoverli. Senza sottovalutare che il contatto con artisti aiuta i giovani più di qualsiasi scuola di musica anche perché Bellitti persegue sempre il progetto di laboratorio dello spettacolo.

Questa la lista degli emergenti ammessi alla serata finale del 30 novembre:

MIRKO GISONTE 

ANTONELLA MANNIELLO

ELIO D’ARGENZIO

PIERPAOLO MICCA

ORIANA COLANGELO

FRANCO DIANA

LAURA TOLVE

FRANCESCO MILILLO