CONDIVIDI

tribunale potenzaPotenza – E’ stato condannato all’ergastolo dalla corte di appello di Potenza, Antonio Saponara, l’allevatore che nel 2014 uccise il cognato Giovanni Lauria, di 34 anni, di Gorgoglione e suo nipote, Giuseppe De Rosa, di 27, di Cirigliano, i due furono uccisi mentre si stavano recando in un terreno di proprietà nelle campagne di Bosco Laurea di Stigliano (Matera) al confine con Cersito di Cirigliano e Gorgoglione. Antonio Saponara era stato condannato in primo grado a 24 anni di reclusione.La richiesta della Procura all’ergastolo è stata oggi accolta dai giudici di Potenza.