CONDIVIDI

DISABILITA’. A MATERA IL 26 E 27 GIUGNO L’ASSEMBLEA NAZIONALE DELL’AIAS: SOCI E FAMILIARI DI DISABILI ARRIVERANNO DA TUTTA ITALIA PER IL RADUNO DELL’ASSOCIAZIONE, IMPEGNATA NELL’ASSISTENZA, RIABILITAZIONE E INTEGRAZIONE DEI DISABILI.

Foto Nicitra
Salvatore Nicitra

Matera, 24-06-2015 – Si terrà nella Città dei Sassi il raduno annuale dell’Associazione Italiana Assistenza Spastici, ospite della Sezione AIAS di Melfi. Per due giorni centinaia di soci, familiari di disabili e delegati provenienti da tutta Italia si incontreranno per discutere del futuro della riabilitazione e dell’assistenza alle persone con disabilità. Matera, la Città dei Sassi, ospiterà la sessantunesima edizione dell’Assemblea nazionale dell’AIAS, l’Associazione no profit nata a Roma nel 1954 e presente in tutta Italia con circa 110 Sezioni che si occupano di riabilitazione per le persone disabili, integrazione sociale e divulgazione della cultura della disabilità. L’Associazione Italiana Assistenza Spastici ogni anno organizza il proprio raduno in una città diversa e per il 2015 la scelta è caduta su Matera, Capitale europea della cultura 2019, simbolo di una piccola città del Mezzogiorno che è riuscita a diventare “grande”.

Ad organizzare l’evento sarà la Sezione AIAS di Melfi-Matera, che ospiterà centinaia di soci, familiari di disabili e delegati provenienti da tutta Italia. I lavori dell’Assemblea nazionale si terranno venerdì 26 e sabato 27 giugno nei locali della Mediateca Provinciale di Matera a Palazzo dell’Annunziata (Piazza Vittorio Veneto).

Il raduno nazionale dell’AIAS è sempre un evento atteso e rappresenta un aspetto rilevante nella vita dell’Associazione, occasione di incontro e di confronto tra Presidenti, delegati e soci di tutte le Sezioni. “Durante le Assemblee nazionali abbiamo l’opportunità di incontrarci e condividere problemi e dubbi, di avanzare proposte per migliorare le attività riabilitative e assistenziali per i disabili – sottolinea il Presidente Nazionale, Salvatore Nicitra – E’ dunque un momento bello, anche per la grande occasione che viene data ai rappresentanti delle singole Sezioni dell’AIAS di far sapere a tutti quali sono le problematiche vissute sui territori, le buone pratiche messe in atto e che possono essere replicate altrove”.

Un momento dunque anche per parlare del futuro dell’assistenza ai disabili, delle iniziative che l’AIAS può intraprendere per garantire alle persone con disabilità e alle loro famiglie più garanzie e maggiori tutele.

Quest’anno i lavori dell’Assemblea saranno coordinati dalla Sezione AIAS di Melfi-Matera, una delle Sezioni storiche dell’Associazione. “La scelta di organizzare questo grande evento a Matera – commenta Giulio Francesco Bagnale, Presidente dell’AIAS di Melfi-Matera e Consigliere nazionale – ci onora e rende merito ad una città del Sud Italia che è un piccolo scrigno, ricco di innumerevoli bellezze e particolarità”.

IL PROGRAMMA

Venerdì 26 giugno

I lavori dell’Assemblea prenderanno il via venerdì 26 alle 9.30 e proseguiranno fino alle 12.30 per l’Assemblea straordinaria dell’AIAS.

Dopo il lunch, dalle 14.30 alle 17 si svolgeranno due workshop tematici per discutere di due aspetti importanti per i disabili: il “Dopo di Noi”, cioè la presa in carico delle persone disabili rimaste sole o con genitori anziani, e le nuove figure professionali per l’assistenza alle persone con disabilità. Entrambi i workshop saranno coordinati dal Presidente dell’AIAS di Monza, Gaetano Santonocito.

Alle 18 si terrà la celebrazione della Messa, officiata da Mons. Salvatore Ligorio, Arcivescovo della diocesi di Matera-Irsina.

Sabato 27 giugno

Dalle 9.30 alle 13 è prevista l’Assemblea ordinaria. La giornata si aprirà con la consueta relazione del Presidente nazionale AIAS, Salvatore Nicitra, che traccerà un bilancio delle attività svolte nel corso dell’anno e dei traguardi raggiunti nell’ambito dell’assistenza e dell’integrazione delle persone disabili.

Il sabato pomeriggio sarà destinato alla gita sociale: i soci e delegati AIAS avranno la possibilità di ammirare la Città dei Sassi e di scoprire le bellezze del luogo.

Cenni sull’AIAS

L’Associazione Italiana Assistenza Spastici è un’associazione senza scopo di lucro che, muovendo da uno spirito di volontariato, opera per tutelare e promuovere il diritto delle persone disabili alla riabilitazione, alla salute, all’educazione, all’istruzione, al lavoro e all’integrazione sociale. Fu costituita il 24 novembre del 1954 a Roma da genitori di bambini cerebrolesi che, dopo aver preso conoscenza delle iniziative associative internazionali negli Stati Uniti ed in Gran Bretagna e dopo aver constatato la carenza di strutture pubbliche, sentirono l’esigenza di attivare in Italia una associazione privata in grado di provvedere alla prevenzione ed alla cura dei problemi legati agli esiti della paralisi cerebrale infantile e ai successivi aspetti esistenziali. Oggi l’AIAS conta circa 110 Sezioni in tutte le Regioni d’Italia e 10 mila soci. Il presidente nazionale è Salvatore Nicitra.