CONDIVIDI
Asd Rionero Giocoleria
Asd Rionero Giocoleria

Rionero in Vulture, 2013-11-16 – “Dimenticare subito la partita con il Cus Potenza”. E’ questo il coro che si è levato dagli spogliatoi dell’Asd Rionero Giocoleria nell’ultimo allenamento prima della dura trasferta calabrese contro il Catanzaro. A suonare la carica in casa bianconera ci pensa ancora una volta Mister Viggiano: “sapevamo sin dall’inizio del campionato che avremmo pagato dazio per la nostra inesperienza. Con il Cus Potenza ci siamo rimessi tutti in discussione ma non è tempo di fare processi: impariamo dai nostri errori ma guardiamo con ottimismo al prosieguo del campionato”. E dopo il Potenza, per il Rionero è tempo di nuove difficili sfide: “andiamo in Calabria con la consapevolezza di affrontare una partita dura contro una compagine arrabbiata dopo la sconfitta rimediata nella scorsa giornata e pronta a fare bella figura davanti al pubblico di casa. Da parte nostra – conclude Viggiano – cercheremo di trasformare la delusione in rabbia sperando di ritornare a casa con un risultato utile.

Stiamo crescendo, questo è l’importante”. A colloquio con le atlete anche il Presidente Di Lucchio che pur consapevole “dei nostri limiti dovuti all’inesperienza” sa che il problema “è prettamente mentale perché il gruppo c’è, in settimana le ragazze si allenano bene ma durante le partite si smarriscono”. E del Potenza Di Lucchio ha ammirato “la loro voglia di giocare fino all’ultimo minuto, cosa che non abbiamo avuto noi visto che sul 4-0 ci siamo rilassati troppo e ci siamo fatti rimontare. Dobbiamo imparare a gestire la partita, solo così porteremo dei risultati a casa”. Bocce cucite invece tra le tesserate dell’ASD Rionero Giocoleria segno della concentrazione in vista della prossima partita.

Ufficio stampa

Asd Rionero Giocoleria