CONDIVIDI

cus-potenzaPotenza – È questo il ruolino di marcia da record del CUS Potenza Rugby al giro di boa nel campionato di serie C2 2014/2015 Appulo Lucano. La stagione sin qui disputata ha portato nel carniere dei leoni nero verdi 30 punti sul campo, se conteggiamo gli 8 punti di penalizzazione inflitti dalla federazione per la mancanza del settore giovanile (U14 e U16) nello scorso torneo. Settore giovanile che comincia, tra mille sforzi, ad essere comunque florido ma ancora troppo embrionale per poter pensare ad una partecipazione a campionati giovanili. I leoni potentini hanno dominato vincendo tutte le partite, alcune sofferte altre meno, ma la concentrazione e la fame di vittorie dei nero verdi non è mai venuta meno, anzi è aumentata col passare delle settimane.  Il raffronto con il girone d’andata dello scorso campionato, porta alla luce miglioramenti evidenti: 9 i punti in classifica nel torneo 2013/2014, 22 in quello attuale; a favore dello scorso campionato vi è il numero di mete segnate, 30 a fronte di 25 dell’attuale competizione; la differenza punti infine è nettamente migliore in questo torneo, +178 punti (223 punti fatti, 45 subiti), rispetto al +58 (182 punti fatti, 124 punti subiti) dello scorso campionato, indice questo di un miglioramento notevole della difesa nero verde. Il merito di tale evoluzione, va sicuramente a coach Giovanni Passarella che ha saputo, con pazienza ed esperienza, preparare al meglio un gruppo di ragazzi volenterosi e capaci di mettere sul campo i dettami tecnici e tattici del tecnico potentino. Indiscutibile, inoltre, è il merito dello splendido gruppo di atleti, che si basa ormai da diversi anni per grandi linee sugli stessi giocatori e che è stato capace di far inserire i nuovi arrivati nella maniera migliore e preparandoli all’esordio in campionato. Sin ora, infatti, hanno esordito con la maglia nero verde ben 7 nuovi giocatori, frutto delle attività di propaganda messe in campo dal sodalizio universitario e delle proficue collaborazioni tecniche con le altre società lucane attive nei settori giovanili: l’ASD Oppido Lucano Rugby, la ASD Camarda Rugby Bernalda e l’ASD Genzano Rugby. A 5 anni dalla sua fondazione, il CUS Potenza Rugby raccoglie finalmente i frutti di una programmazione a lungo termine che la società ha posto alla base del suo percorso rugbistico rivelatosi, sin ora, sicuramente lungo e difficile.
Il serio e costante impegno uniti alla passione ed alla dedizione di tutto il gruppo, ha consentito ai ragazzi, sulla base delle esperienze maturate in questi anni, di accrescere il proprio livello generale di gioco, migliorandosi domenica dopo domenica, anno dopo anno. Ovviamente però i leoni non vogliono fermarsi e vogliono continuare a stupire e, perché no, anche a vincere. È questo il mantra per Buchicchio e compagni che stanno preparando al meglio il girone di ritorno di questo, sin ora, memorabile campionato, sognando, nel frattempo, di chiudere questo torneo da protagonisti e scrivere una nuova pagina negli annali del rugby lucano.

Questa la classifica dopo il girone d’andata:

Murgia XV Rugby: 27 pt.
CUS Potenza: 22 pt. (pen. -8)
Artas Brindisi: 17 pt.
Rugby Club Granata: 17 pt.
Messapia Mesagne: 14 pt. (pen. -8)
Salento Rugby: 11 pt.
Omnia Bitonto: 6 pt. (pen. -4)
Meridiana San Severo: 0 pt.