CONDIVIDI

Potenza – Come ogni anno, febbraio è un mese speciale per tutto il mondo rugbistico ed anche per il i rugbisti di Potenza non è da meno, infatti in occasione del 6 nazioni, il più antico torneo a squadre del mondo, la FIR per poter permettere di seguire la nazionale italiana durante i match in casa, sospende i vari tornei con diverse domeniche di sosta.

Anche quest’anno il campionato di Serie C – Poule 2 Appulo – Lucano osserva questa tradizione e il CUS Potenza Rugby ne approfitta per recuperare le forze e preparare al meglio la parte finale della stagione.

Domenica scorsa e la prossima (12 febbraio n.d.r.) i leoni nero verdi non scenderanno in campo, a tutto vantaggio del recupero attivo degli atleti. Sosta però non implica anche un fermata degli allenamenti, anzi i ragazzi guidati da coach Giovanni Passarella stanno mettendo impegno e determinazione negli allenamenti di queste settimane.

Lo staff tecnico si sta concentrando soprattutto sugli aspetti tecnico tattici nonché su quelli fisici. Lotito e compagni stanno cercando di migliorare in tutti gli aspetti che in queste ultime giornate di campionato non hanno funzionato nella macchina del Potenza Rugby.

L’ultimo impegno dei leoni è stato lo scorso 29 gennaio nel match casalingo contro i Panthers Modugno, vinto nettamente e che ha permesso di mantenere la vetta del classifica con due punti di vantaggio sul Salento Rugby.

cus-potenza
cus-potenza

Il ritorno in campo è previsto per il 19 febbraio prossimo quando i lucani andranno a far visita alla compagine dei Draghi BAT in quel di Barletta, in un match che si preannuncia interessante e da non sottovalutare.

Una pausa quindi quanto mai opportuna per i Cussini che cercheranno di preparare al meglio il rush finale di questo esaltante campionato e poter così continuare a regalare soddisfazioni a tutti i propri sostenitori capeggiati dalla BCC di Laurenzana e Nova Siri.