CONDIVIDI

cus potenzaPotenza, 2014-07-10 – Per tutto il mondo del rugby, luglio coincide con l’inizio della nuova stagione e per il rugby del capoluogo lucano, luglio 2014 non è stato solo il mese in cui iniziare l’iter burocratico per rinnovare l’affiliazione alla FIR o redigere i documenti per l’iscrizione al campionato, ma dopo 4 anni, si sono rinnovate tutte le cariche societarie e quindi si è dato un nuovo volto all’associazione.

Il 7 luglio scorso, infatti, presso la sede societaria si è svolta l’assemblea ordinaria dei soci che conta ben 21 persone e che all’unanimità hanno scelto il presidente e il nuovo consiglio direttivo. Rimane al timone societario per altri quattro anni, colui che è stato uno dei soci fondatori dell’associazione, Giovanni Passarella ed ad affiancarlo in questa nuova avventura nel consiglio direttivo vi sono diverse colonne portanti del rugby potentino come Biagio Sampogna, Francesco D’Andrea, Danilo Smaldone, Rocco Benedetto, Nicola Bitella e Pasquale D’Amato.

Il nuovo team ha, da subito, deciso gli impegni a breve termine e sicuramente darà nuovo impulso, assieme alla rinnovata assemblea dei soci, alla vita associativa del Potenza Rugby. Tra i primi impegni c’è l’obiettivo di portare tanta nuova gente al campo al fine di rimpolpare le file sia delle giovanili che della seniores, continuando il rodato sistema della propaganda lungo le vie della città e nei plessi scolastici che soprattutto ancora non conoscono il mondo della palla ovale. Nonostante manchi ancora un mese all’inizio dell’attività agonistica, quella di propaganda è di fondamentale importanza e questo è stato un punto fermo della prima riunione dei nuovi consiglieri.

“E’ un onore per me continuare a guidare l’associazione – è stata la dichiarazione a margine del rinnovato presidente Passarella – Sono sicuro che il nuovo direttivo riuscirà a dare un apporto notevole all’associazione, soprattutto negli aspetti più nascosti che i più non sanno ma che sono fondamentali per la vita della squadra. I ragazzi che con me compongono il direttivo sono delle colonne portanti del rugby potentino e daranno il massimo affinché il progresso di crescita sportiva che abbiamo avuto in questi anni, continui nella sua normale ascesa, dalle giovani sino alla seniores”

Non resta che mettersi quindi a lavoro per il nuovo direttivo del Potenza Rugby ASD, anche perché ottobre si avvicina e la nuova avventura nel campionato di C2 sta per iniziare.