CONDIVIDI

Si chiude nel migliore dei modi il 2015 per il CUS Potenza Rugby che domenica, tra le mura amiche del Campo Scuola di Macchia Romana, ha surclassato per 80 a 15 un pur coriaceo Messapica Rugby. Con l’affermazione sui messapici, i nero verdi hanno inanellato la settima vittoria in altrettante partite, prolungando così l’imbattibilità a 21 partite e consolidando il primato in classifica.

Cus Potenza
Cus Potenza

Il match inizia con un Potenza eccessivamente guardingo che però alla prima occasione sfrutta al meglio la potenza dei propri avanti, infatti passano solo 120 secondi e Giuseppe Esposito si tuffa oltre la linea bianca, capitan Vincenzo Lotito non trasforma e il risultato va sul 5 a 0. I cussini cercano in tutti i modi di dare ritmo alla loro manovra ma il Messapica riesce a fermare l’avanzata nero verde, commettendo però anche dei falli; al 5’ capitan Vincenzo Lotito piazza il penalty dell’8 a 0.

Il Messapica però non si arrende e prova a contrattaccare a tutto campo. La difesa potentina regge ma commette più falli del dovuto; l’abile estremo messapico piazza tra i la punizione dell’8 a 3. I leoni, anche se un po’ distratti riescono comunque ad esprimere un ottimo gioco, soprattutto con la linea arretrata; al 10’ Stefano Pergola schiaccia oltre la linea bianca, capitan Lotito non trasforma, 13 a 3. Il Messapica si riversa nuovamente in attacco e nuovamente la difesa del CUS non risponde come dovrebbe, regalando due penalty, tra il 12’ e il 19’, che portano il risultato sul 13 a 9.

Dopo qualche minuto di assestamento sia tattico che soprattutto mentale, il sodalizio del capoluogo lucano comincia finalmente a macinare il bel gioco che solitamente esprime, fatto di incursioni potenti della mischia e folate veementi dei trequarti. La mole di gioco dei leoni si concretizza con ben 5 segnature durante la seconda parte del primo tempo; inizia Gerardo Scavone, al 21’, che schiaccia dopo una bellissima azione corale, capitan Lotito trasforma, 20 a 9; al 26’ tocca nuovamente a Stefano Pergola concretizzare le azioni nero verdi, meta non trasformata e risultato sul 25 a 9; quattro minuti dopo, al 30’, Rocco Di Melfi segna la meta che, trasformata da capitan Lotito, porta il risultato sul 32 a 9; al 36’ e al 40’ vanno a segno, rispettivamente, anche Michele Ligrani e Giuseppe Lotito, Vincenzo Lotito converte solamente una meta e, grazie anche ad una punizione concessa dai padroni di casa ai messapici al 38’, la prima frazione di gioco si chiude sul 44 a 12.

Il secondo tempo si apre con un Potenza decisamente più in palla e determinato ad esprimere un gioco fluido ed incisivo. Coach Passarella opera svariate sostituzioni ma la musica non cambia; il Potenza attacca e il Messapica si difende. A parte un’altra punizione concessa dai nero verdi piazzata dall’infallibile estremo ospite, il CUS va in meta altre sei volte durante tutto il secondo tempo e nell’ordine: al 44’ Giuseppe Lotito, al 57’ Rocco Di Melfi, meta trasformata da capitan Lotito, al 63’ nuovamente Stefano Pergola, al 73’ terza segnatura personale per Rocco Di Melfi, meta trasformata da Alfonso Lombardi, al 77’ va a segno il pilone Giulio Pacella, meta anche questa trasformata da Lombardi e allo scadere ancora una volta Giuseppe Lotito, fissando così il punteggio sull’80 a 15.

Le parole di coach Giovanni Passarella sono di assoluta soddisfazione “Abbiamo giocato un’ottima partita, ma a tratti siamo stati distratti, confusionari ed indisciplinati soprattutto nei punti d’incontro, regalando così molte punizioni agli avversari. Ho visto comunque un buon gioco, sia con la mischia che con i tre quarti. Ora ci attende un lungo periodo di riposo nel quale potremo lavorare al meglio sui nostri errori e migliorare ancora di più.” Con la partita di domenica si è chiuso il girone di andata per i nero verdi che ritorneranno a calcare i campi della Serie C – Poule 2 a fine gennaio; nel frattempo i Cussini augurano a tutti i fan e sostenitori, BCC di Laurenzana e Nova Siri in primis, un sereno natale e un felice anno nuovo.

Questo il Potenza sceso in campo:
Mussuto (1) – Becce (2) – Esposito (3) – Basilio P. (4) – Sampogna (5) – Rado (6) – Di Melfi (8) – De Rosa (7) – Giordano (9) – Lotito V. (cap) (10) – Scavone (11) – Ligrani (12) – Pergola S. (13) – Grippa (14) – Lotito G. (15)
A disposizione: Basilio F. (16), Gerardi D. (17), Pacella (18), Marsico (19), Buchicchio (20), Lombardi A. (21), Giosa (22).

Risultati e classifica dopo l’ottava giornata:
Granata – Omnia Bitonto: 13-9 (2-0)
Murgia Rugby – Draghi BAT: 29-9 (5-0)
CUS Potenza Rugby – Messapica Rugby: 80-15(13-0)
Riposo Panthers Modugno e Salento Rugby

CUS Potenza: 27 pt. (pen. -4)
Rugby Club Granata: 19 pt. (pen. -4)
Salento Rugby: 16 pt. (pen. -4)
Murgia XV Rugby: 16 pt. (pen. -4)
Omnia Bitonto: 13 pt. (pen. -4)
Messapica Rugby: 5 pt.
Draghi BAT: 2 pt. (pen. -4)
Panthers Modugno: 0 pt.