CONDIVIDI
CUS Potenza Rugby
CUS Potenza Rugby

Partita dura, combattuta e poco spettacolare quella giocata dal CUS Potenza Rugby in quel di Santeramo contro la locale formazione dei Falchi, ma che ha visto vittorioso il quindici lucano per 20 a 6. Lotito e compagni non hanno di certo offerto la miglior prestazione possibile visti i molti errori soprattutto in fase d’impostazione della manovra e nella finalizzazione delle giocate.

Eppure parte forte il CUS, se pur sceso in campo con le assenze di Michele Abbasciano e Gerardo Scavone e con in campo Gabriele Giordano, Jari Grippa e Giuseppe Lotito non al massimo della condizione a causa degli infortuni rimediati nel precedente turno e che ne hanno limitato la preparazione in settimana, dopo solo 2 minuti piazza una punizione tra i pali grazie al piede di capitan Vincenzo Lotito, 0 a 3. Il match prosegue con un Potenza comunque in palla che però commette troppi errori in fase d’attacco e in alcune fasi di conquista come la touche.

I Falchi si dimostrano un avversario ostico e contrastano le iniziative dei lucani, commettendo però diversi falli; il Potenza approfitta dell’indisciplina dei padroni di casa e tra il 15’ e il 28’ piazza altri tre palloni tra i pali sempre grazie al piede di capitan Vincenzo Lotito.

Le due squadre continuano a fronteggiarsi, con azioni confuse e poco spettacolari, senza che nessuna però prevalga sull’altra. Al 35’ però ecco il guizzo dei campioni in carica che porta alla meta: da una touche ben giocata dagli avanti nero verdi, nasce il pallone che velocemente arriva all’apertura Buchicchio; il 10 lucano sfrutta un buco nella difesa dei Falchi ma viene placcato, lo stesso Buchicchio è però abile a riciclare il pallone sull’accorrente Pergola che s’invola verso la meta; anche il giovane centro nero verde viene placcato ma il pallone rimane vivo grazie ad un ulteriore e perfetto riciclo proprio su Buchicchio che apre in maniera splendida sull’ala Alfonso Lombardi che schiaccia oltre la linea bianca santeramana; capitan Lotito non trasforma e il risultato della prima frazione si ferma sullo 0 a 17.

La partita alla ripresa sembra essere nelle mani del 15 universitario ma la confusione e l’approssimazione cominciano a prendere piede tra le fila lucane. Le giocate non vanno come dovrebbero e le gambe cominciano ad appesantirsi.

I Falchi approfittano della mancanza di lucidità dei lucani e cominciano ad alzare il loro baricentro del gioco, la difesa dei leoni regge ma inizia a regalare falli agli avversari. Due di questi vengono piazzati dai rosso blu di casa (al 50’ e al 65’) e il punteggio si porta sul 6 a 17.

Coach Passarella corre a ripari mettendo forze fresche in campo ma la musica sembra non cambiare; il Potenza continua ad essere confusionario. Al 75’, dopo un lampo della tre quarti lucana fermata con un fallo, capitan Lotito piazza la punizione del 6 a 20. Gli ultimi minuti scorrono veloci e al triplice fischio finale il risultato non cambia con il Potenza che espugna il Peppino Casone.

“Di centro non abbiamo giocato la nostra miglior partita – ha dichiarato, a fine partita coach Giovanni Passarella – Siamo stati molto confusionari soprattutto in fase di possesso palla e in alcune fasi di conquista come la touche. La difesa ha retto bene ma dobbiamo lavorare molto duramente se vogliamo continuare a migliorare.

Lo spettacolo offerto oggi non è stato certamente all’altezza delle nostre ultime prestazioni. Dobbiamo lavorare soprattutto per migliorare il livello della rosa per dare modo a tutti di riposare alternandosi in campo, nel nostro sport non è facile dopo tante battaglie conservare la miglior forma fisica. Tuttavia vincere anche nella difficolta di una prestazione opaca è segno di maturità e determinazione, speriamo di poter confermare ancora gli eccellenti risultati conseguiti finora.”

Il prossimo impegno per i leoni potentini sarà domenica 6 novembre quando il 15 lucano affronterà sempre al Peppino Casone di Santeramo il Rugby Club Granata di Gioia del Colle, in un match che si preannuncia molto probante per Lotito e compagni che però vorranno continuare nella striscia positiva di risultati e a regalare gioie e soddisfazioni a tutti i fan e sostenitori, BCC di Laurenzana e Nova Siri in primis.

Questo il Potenza sceso in campo:

Mussuto (1) – Lombardi M. (2) – Esposito (3) – Marsico (4) – Basilio P. (5) – Ligrani (6) – De Rosa (8) – Rado (7) – Giordano (9) – Buchicchio (10) – Lombardi A. (11) – Lotito G. (12) – Pergola S. (13) – Grippa (14) – Lotito V. (cap) (15)
A disposizione: Becce (16), Pacella (17), Benedetto (18), Sampogna (19), Di Melfi (20), Menchise (21), Giosa (22). (*esordiente)

Risultati e classifica dopo la seconda giornata:

Kheiron Francavilla – Draghi BAT: 3-34 (0-5)
Amatori Rugby Taranto – Rugby Club Granata: 5-11 (1-1)
Panthers Modugno – Salento Rugby: 0-43 (0-7)
Falchi Santeramo – CUS Potenza Rugby: 6-20 (0-1)

Draghi BAT: 10 pt.
Rugby Club Granata: 8 pt.
Salento Rugby: 6 pt. (pen. -4)
CUS Potenza: 5 pt. (pen. -4)
Falchi Santeramo: 0 pt.
Panthers Modugno: 0 pt.
Kheiron Francavilla: 0 pt.
Amatori Taranto: – 4 pt. (pen. -4)