CONDIVIDI
Cus Potenza
Cus Potenza

Potenza – Domenica 1° febbraio doveva rappresentare per i leoni del CUS Potenza Rugby, il ritorno in campo dopo più di un mese di inattività ma così non è stato, infatti a causa della rinuncia a disputare la partita nel capoluogo lucano da parte dell’Arthas Rugby Brindisi, il quindici del capoluogo ha dovuto passare un’altra domenica fermo ai box. Lo stop forzato ha comunque mosso la classifica dei leoni vista la vittoria a tavolino per 20 a 0 (4-0) che ha fruttato altri 5 punti in classifica. Grande rammarico nello spogliatoio del CUS, con Buchicchio e compagni pronti a scendere in campo e sgranchire le gambe ferme dal 21 dicembre. “Non giocare ci ha amareggiati – ha dichiarato coach Giovanni Passarella – Eravamo pronti a scendere in campo, vista la minuziosa preparazione che abbiamo fatto nel corso del mese di gennaio.  Essendo fermi dal 21 dicembre, sarebbe stato importante giocare per tornare a rodare gli schemi e la tattica.  Il lato positivo di questa situazione è stato il non giocare su un campo sicuramente pesante, nel quale avremmo rischiato anche qualche infortunio, e quindi avere la rosa completa per il difficilissimo impegno, al quale ci prepareremo al meglio, che ci attende tra 15 giorni a Santeramo contro il Murgia XV.”

Risultati e classifica dopo la decima giornata:

Salento Rugby – Omnia Rugby Bitonto: 5-0 (1-0)
Rugby Club Granata – Murgia XV Rugby: 0-6 (0-0)
CUS Potenza Rugby Artas Rugby Brindisi: 20-0 (4-0)* (N.D.: non disputata per rinuncia del Brindisi)

Ha riposato il Messapia Mesagne

Murgia XV Rugby: 41 pt.
CUS Potenza: 35 pt. (pen. -8)
Artas Brindisi: 21 pt.
Messapia Mesagne: 19 pt. (pen. -8)
Rugby Club Granata: 18 pt.
Salento Rugby: 15 pt.
Omnia Bitonto: 12 pt. (pen. -4)
Meridiana San Severo: 0 pt.(Ritirato)