CONDIVIDI

Melfi – Non  si può rimanere fermi e non si può essere insensibili di fronte a tale atto di brutalità e vigliaccheria.“Al di là della matrice di questo assurdo gesto, che sia mafioso o di altra natura, è necessario scendere in piazza per manifestare contro ogni forma di violenza, soprattutto se a danno di innocenti.”Annamaria Palermo referente  Libera Basilicata“Immenso dolore inaccettabile. Proviamo un grande dolore, tanto dolore e vogliamo innanzitutto esprimere tutta la nostra vicinanza alla famiglia e a tutti i ragazzi della scuola. Bisogna certo aspettare l’esito delle indagini sull’attentato. Quello che ora sentiamo di  poter  e dover dire che una morte di questo genere è inaccettabile.” Don Luigi Ciotti referente Libera Nazionale.“L’attentato davanti alla scuola “Morvillo – Falcone “ di Brindisi crea turbamento e sconcerto in me e nell’intera comunità ecclesiale Brindisina. Appena conosciuto il fatto, sul posto è giunto il Parroco della vicina Chiesa dello Spirito Santo che ha subito fornito accoglienza e ospitalità ai ragazzi. Sono vicino con la preghiera alla famiglia della giovane, innocente vittima dell’attentato, a tutte le famiglie dei ragazzi coinvolti, ai dirigenti, e ai docenti e a tutti i giovani che sono figli della nostra comunità e di cui tanto ci occupiamo a livello educativo. Oggi è stato colpito proprio il luogo simbolo dell’educazione delle giovani generazioni. Brindisi non può andare avanti in questo modo, perché grande è il bisogno di pace vera in questa città. Brindisi è una comunità operosa e accogliente e deve ritrovare la sua dignità. A voi autori di questo grave atto, chiedo di pentirvi e costituirvi. Questo attentato non può restare impunito, ma anche voi riprendetevi dignità umana e sociale.” Mons. Rocco Talucci Arcivescovo  di Brindisi- Ostuni.“ Addio Melissa – “ Spero che tu possa trovare un mondo diverso dal nostro” – Sono migliaia i messaggi che si rincorrono su Facebook per Melissa Bassi, una delle ragazze di 16 anni di Mesagne ( Brindisi ) morta nell’attentato davanti all’Istituto “ Morvillo – Falcone di Brindisi” da Facebook.“Una ragazza piena di gioia di vivere come tutte le ragazze che ogni mattina  vanno a scuola non soltanto per cultura, ma per aspirazione alla libertà. Una ragazza straordinaria, un attentato che  è da collegarsi ad altri episodi, un paio di giorni fa l’attentato al Presidente dell’Associazione antirachet Marini, poi l’arrivo della carovana dell’antimafia, la reazione della Città a questi rigurgiti di violenza. Tanti segnali ma mai si poteva pensare ad una reazione di questo tipo. “ Don Pietro Parroco della Chiesa di Tutti i Santi a Mesagne.“ E’ un fatto molto grave, per le condizioni dei ragazzi e per la coincidenza dell’anniversario della strage di Capaci e della Carovana antimafia, il cui passaggio per Brindisi era previsto proprio per oggi” Mimmo Consales Sindaco di Brindisi.“Orrore come cittadino e genitore” Severino Ministro della Giustizia.

l.z.