CONDIVIDI

cus-PotenzaGrazie ad una giornata gradevole, sugli spalti dell’impianto di via delle Medaglie Olimpiche è accorsa una bella cornice di pubblico che ha assistito ad un match combattuto ma leale e tra gli spettatori erano presenti anche rappresentanti del nuovo partner dell’avventura rugbistica potentina, ovvero la BCC di Laurenzana e Nova Siri, che hanno potuto supportare i leoni nella loro prima uscita casalinga e festeggiare così con in leoni la seconda vittoria consecutiva di questo campionato.

La cronaca del match parla di un CUS da subito in palla e che scende in campo più combattivo della partita di esordio in terra salentina. Appena 120 secondi e il Potenza è già in vantaggio grazie ad una punizione messa tra i pali da capitan Vincenzo Lotito. Le squadre si affrontano a viso aperto ed il match risulta gradevole con belle azioni sia da una parte che dall’altra con una leggera supremazia, nei primi 20 minuti, dei padroni di casa. Nella seconda metà del primo tempo il Bitonto aumenta il ritmo del suo gioco e i leoni si difendono come possono, commettendo diversi falli; da due di questi, nasce il vantaggio dei grifoni che si portano sul 3 a 6 grazie al piede dell’abile apertura Domenico Castro. Il vantaggio degli ospiti è la sveglia per i leoni che subito si riportano a testa bassa nella metà campo avversaria. Al 30’ ecco la prima marcatura dell’incontro: da una punizione giocata alla mano, ottima penetrazione della mischia con Giuseppe Esposito nel cuore dell’area dei 22 bitontina, il giovane Giordano apre veloce su capitan Lotito che scarica un perfetto pallone nelle mani di Stefano Pergola, che rompe due placcaggi e schiaccia oltre la linea bianca, Lotito non trasforma e la prima frazione si chiude sull’8 a 6.

La seconda frazione inizia con gli universitari decisi a chiudere il match. La formazione di casa si installa in maniera perentoria nella metà campo dei grifoni ospiti che si difendono a denti stretti. La manovra dei nero verdi è sempre più fluida ma agli uomini di coach Passarella manca il killer instict davanti alla linea di meta. Dopo diverse, insistite azioni dei cussini, ecco la seconda meta, al 65’, sempre ad opera del neo universitario Unibas, Stefano Pergola, che finalizza una bella azione corale di tutta la squadra; Lotito non trasforma e si va sul 13 a 6. Il Bitonto cerca di reagire e di riportarsi in attacco ma la difesa dei leoni regge anche se in maniera non proprio ortodossa, concedendo così diversi falli; da uno di questi, Castro piazza il pallone del 13 a 9. Gli ultimi 10 minuti sono davvero vibranti con gli universitari intenti a difendersi e a contrattaccare e gli ospiti a testa bassa alla ricerca della meta che varrebbe il sorpasso. Dopo diverse belle azioni da entrambi le parti e diversi calci sbagliati, il direttore di gara Muolo sancisce la fine delle ostilità con la vittoria del CUS per 13 a 9.

“E’ stata una partita davvero combattuta – ha dichiarato, a fine partita coach Giovanni Passarella – Ho visto dei progressi e dei miglioramenti rispetto alla partita d’esordio, soprattutto nell’organizzazione del gioco e nell’attitudine al combattimento nei punti d’incontro. C’è da migliorare nel gioco da touche dove abbiamo ancora qualche problema ma sono sicuro che con l’allenamento duro e costante, potremo migliorare anche in questa fase di gioco.

Di contraltare sono soddisfatto soprattutto del gioco al largo espresso dai miei ragazzi e dell’inserimento nei meccanismi di gioco dei nuovi giovani leoni Unibas, e le mete del neo universitario Stefano Pergola ne sono la prova, non solo che stiamo migliorando nel gioco partita dopo partita ma soprattutto che il contingente universitario è in crescita sia di numeri che di qualità di gioco, segno questo che la palla ovale si sta sempre più ritagliando un ruolo importante nella realtà universitaria.”

Prossimo impegno per i leoni potentini sarà domenica prossima 1 novembre sempre tra le mura amiche del Campo Scuola di Macchia Romana, quando affronteranno il San Severo Rugby.

Questo il Potenza sceso in campo:

Basilio F. (1) – Lombardi M. (2) – Esposito (3) – Marsico (4) – Sampogna (5) – Rado (6) – Mastrangelo (8) – De Rosa (7) – Giordano (9) – Lotito V. (cap) (10) – Grippa (11) – Ligrani (12) – Pergola S. (13) – Scavone (14) – Lotito G. (15)
A disposizione: D’Andrea (16), Becce (17), Santarsiero (18), Racina (19), Basilio P. (20), Lombardi A. (21), Giosa (22).

Risultati e classifica dopo la seconda giornata:
Messapica Rugby – Draghi BAT: 20-6 (3-0)
CUS Potenza Rugby – Omnia Bitonto: 13-9 (2-0)
Panthers – Modugno Salento Rugby: 7-36 (1-6)
San Severo Rugby – Granata: 0-20 (0-4)*
Riposa: Murgia Rugby
*vinta a tavolino per rinuncia San Severo
Messapica Rugby: 5 pt.
Murgia XV Rugby: 5 pt.
CUS Potenza: 4 pt. (pen. -4)
Omnia Bitonto: 2 pt. (pen. -4)
Salento Rugby: 2 pt. (pen. -4)
Draghi BAT: 1 pt. (pen. -4)
Rugby Club Granata: 1 pt. (pen. -4)
Panthers Modugno: 0 pt.
Meridiana San Severo: -4 pt.

Ufficio Stampa
CUS Potenza Rugby ASD