CONDIVIDI

cuspotPotenza, 2014-02-18 – Continua la striscia positiva del CUS Potenza Rugby che a Sammichele di Bari coglie la sua seconda vittoria consecutiva a scapito di un coriaceo Rugby Club Granata, battendolo col punteggio di 23 a 16, alla fine di una partita tirata e combattuta su ogni singolo pallone.I primi 15 minuti sono di studio tra le due squadre, attente a non scoprirsi troppo e a difendersi a denti stretti; tuttavia il pallino del gioco è in mano ai lucani che riesco ad arginare gli attacchi granata e a non far passare la linea di centrocampo ai padroni di casa. Gli attacchi della mischia cominciano ad essere abrasivi e nel muro di difesa granata si cominciano a vedere delle crepe. La supremazia dei leoni si concretizza al 28’ con una meta di capitan Buchicchio, abile a sfruttare un buco dopo una ruck a 5 metri dalla linea di meta granata, Lotito V. non trasforma.

La pressione dei lucani non diminuisce ma pian piano i padroni di casa hanno un sussulto d’orgoglio e in tre minuti, dal 34’ al 36, mettono a segno dapprima un punizione e poi una meta trasformata, portandosi sul 10 a 5. La reazione dei nero verdi è immediata e veemente. Sulla ripartenza da calcio d’invio, il pack potentino schiaccia la mischia avversaria a ridosso della propria area di meta; dopo diverse fasi di autentico assedio a 5 metri dalla meta granata, Tummillo a seguito di una maul ben giocata, schiaccia sotto i pali e, con la facile trasformazione di Lotito V., i lucani chiudono la prima frazione sul 10 a 12.

La ripresa inizia sulla falsa riga del primo tempo, con una netta supremazia del Potenza sia nei punti d’incontro sia nel gioco al largo. Dal canto loro, i padroni di casa cercano in tutti i modi di attaccare e creare grattacapi alla difesa lucana ma al comunale di Sammichele, il muro eretto dai ragazzi di coach Passarella è invalicabile. La smania di difendere però, fa commettere diversi falli ai lucani e concedono la possibilità ai Granata, al 55’, di piazzare una punizione, portando il risultato sul 13 a 12. Come nel primo tempo, la reazione lucana è veemente e con una serie di rapidi attacchi, al 60’, la palla arriva la centro Ianniello, che schiaccia oltre la linea bianca, Lotito V. non trasforma e il risultato si porta sul 13 a 17. Con 4 punti di distacco, gli ultimi 20 minuti di gioco sono stati di autentica battaglia, con lotte furiose, sportivamente parlando, su ogni palla. Dapprima i nero verdi concedono una punizione, al 64’, ai padroni di casa, 16 a 17, ma poi è solo monologo lucano e Lotito V., riesce al 70’ e al 76’, a piazzare due punizioni che fissano il risultato sul 16 a 23 finale.

“Oggi non posso dire nulla se non bravi a tutti – è stata la dichiarazione post partita di un felice mister Giovanni Passarella – I ragazzi oggi hanno messo in campo grinta e voglia di lottare su ogni palla; hanno giocato una partita perfetta sia in attacco che soprattutto in difesa mantenendo comunque la tensione mentale e la voglia di vincere anche quando erano sotto col punteggio. Le mischie, le touche, il gioco su tre quarti, oggi ha funzionato davvero tutto. Adesso abbiamo due settimane per preparare al meglio il derby casalingo col Matera del 2 marzo prossimo.”

Questo il Potenza sceso in campo:

Pacella – Rado – Esposito – Sampogna – Marsico – Tummillo – De Rosa G. – D’Amato – Buchicchio (cap) – Lotito V. – Grippa – Ianniello – Sileo M. – Pergola – Lotito G.
A disposizione: Napodano, Volturno, Galante N., Ligrani, Di Melfi, Benedetto, Basilio.

Risultati e classifica parziale dopo la decima giornata:

CUS Foggia Rugby – Tigri Bari: 16-16 (2-2)
Rugby Club Granata –CUS Potenza Rugby: 16-23 (1-3)
ASD Rugby Matera – Omnia Rugby Bitonto: 3-6 (0-0)
Falchi Torremaggiore Rugby – Draghi BAT: 13-53 (1-9)

Tigri Bari Rugby: pt. 43 (pen. -4)
Cus Foggia Rugby: pt. 26 (pen. -8)
Rugby Club Granata: pt. 24
Draghi BAT: pt. 20 (pen. -8)
CUS Potenza Rugby: pt. 18 (pen -8)
Omnia Bitonto Rugby: pt. 17
ASD Rugby Matera: pt. 16
Falchi Torremaggiore Rugby: pt. 0