CONDIVIDI
concerto 30 maggio
Concerto 30 maggio

Potenza, 01-06-2015 – Nel progetto di riappropriazione dell’identità culturale della comunità potentina, alla base della selezione degli spettacoli per la Festa del Santo Patrono, il concerto di Graziano Accinni accompagnato dal Trio Multimediale Ethnos (Silvio De Filippo alle chitarre insieme a Giuseppe Forastiero alla voce) ha avuto un ruolo centrale. Un’ora e mezza per presentare antiche tarantelle riarrangiate in chiave moderna che hanno dato allo spettacolo un aspetto brillante e virtuosistico facendo riaffiorare le antiche melodie di un tempo riaccendendo la passione per la musica popolare di qualità, mentre sono state proiettate su di uno schermo le foto di un intero archivio etnomusicologico e antropologico.

Una proposta che ha riscosso grande interesse del pubblico in piazza Prefettura perchè mira a dare visibilità alla ricerca, alla tradizione ed ai valori che lo straordinario patrimonio lucano ha consegnato ai musicisti che vogliono interpretarlo, divulgarlo o semplicemente lasciarsi ispirare. Con l’obiettivo – come ricorda sempre Graziano Accinni – di consolidare l’identità musicale lucana grazie proprio alla forza della condivisione di esperienze, di fonti, di tecniche e di visioni. Le contaminazioni culturali di una storia, che ha visto la Basilicata essere terra di passaggio di popoli, devono diventare oggi il grande valore aggiunto che la musica di Basilicata può esprimere per farsi notare in mezzo a due grandi “sorelle” come la Puglia e la Campania. E – aggiunge Accinni – l’ appuntamento di Potenza – ha rappresentato una prima importante conferma di come il nostro progetto susciti interesse.

Per Mario Bellitti, che ha curato l’organizzazione del concerto, ancora la testimonianza che la nostra musica popolare ha un potenziale di pubblico e ancora sottovalutato. Ciò perché si deve innanzitutto colmare una lacuna nella tutela e valorizzazione della musica popolare lucana ed in proposito il progetto, caparbiamente sostenuto da Graziano, merita attenzione, promozione e adeguato sostegno, come ha già dimostrato l’Amministrazione Comunale di Potenza, soprattutto da parte della Regione.