CONDIVIDI

cuspotPotenza, 2014-03-31 – Chiudono in grande stile il loro quarto campionato i leoni nero verdi del CUS Potenza Rugby che battono tra le mura amiche un volenteroso Omnia Rugby Bitonto che nulla ha potuto contro la forza dei padroni di casa che si sono imposti con perentorio 51 a 8. Da subito capitan Buchicchio e compagni fanno capire che non ce ne per nessuno e lo si nota dagli attacchi veementi ed efficaci di tutto l’organico. A sbloccare il risultato, al 10’, ci pensa Sileo M. che mette tra i pali una facile punizione, 3 a 0. La voglia di vincere dei leoni è palese e mettono sul campo tutta la determinazione e l’aggressività che coach Passarella aveva chiesto. Da questo atteggiamento nasce le meta di Sileo M. che al 17’ finalizza una bella azione corale partita da una mischia, lo stesso Sileo non trasforma, 8 a 0.

La pressione dei lucani non accenna a diminuire anzi col passare del tempo aumenta e i grifoni bitontini cerano come possono di difendersi. La mischia fornisce molti palloni puliti e Grippa, schierato in questo match a mediano di mischia, apre ottimi palloni per capitan Buchicchio, schierato a sua volta a mediano di apertura vista l’assenza forzata per squalifica di Lotito V.. Da una delle tante percussioni del pack nero verde nasce la meta di Lotito G. che, al 25’, schiaccia quasi sotto i pali, 13 a 0. Prima del fine del tempo ancora Lotito G. prima e Sileo M. dopo, marcano altre due mete facendo fissare il risultato del primo tempo sul 23 a 3, vista anche una punizione dell’Omnia messa tra i pali dall’apertura Castro.

Nella seconda frazione la musica non cambia e la partita la fa il Potenza, forte di una superiorità in mischia chiusa e di una linea arretrata potente nelle penetrazioni. Al 50’ è la volta di Di Melfi a segnare dopo una grande azione dei tre quarti, capitan Buchicchio trasforma questa volta e il punteggio va sul 30 a 3.

Con il risultato ormai acquisito, il coach dei lucani opera diversi cambia che non fanno altro che aumentare il ritmo della partita, mettendo così ancor di più in difficoltà la difesa dei grifoni. Il pack nero verde, al 61’, corona al meglio una partita, ma anche la stagione, con una meta davvero superba; touche per i lucani sulla linea dei 22 dell’Omnia, Scavone imposta una maul perfetta che percorre più di 10 metri fino a che la difesa dei grifoni fa crollare volontariamente il carrettino a 5 metri dalla propria linea di meta; dalla mischia che ne segue, gli 8 uomini del pack lucano spingono all’unisono travolgendo i diretti avversari ed arrivando nell’area di meta dove Di Melfi schiaccia, Buchicchio trasforma, 37 a 3.

La partita, in totale controllo del Potenza, regala, al folto pubblico accorso sulle tribune del Campo Scuola, altre due mete dei lucani al 70’ quella di Esposito, bravo a sfruttare un buco nella difesa pugliese creato da Tummillo e al 79’ quella di Pegola che suggella la sua prima stagione tra le fila dei leoni con la meta n. 5 del campionato; tra le due mete dei lucani c’è quella dell’Omnia messa a segno dall’ala; Buchicchio trasforma entrambe le mete della propria squadra e il risultato finale recita 51 a 8.

“Abbiamo chiuso alla grande un campionato davvero emozionante – è stata la dichiarazione post partita di un raggiante coach Giovanni Passarella – La partita non è mai stata in discussione ed i ragazzi hanno fatto tutto quello che abbiamo provato in questa settimana. La crescita della squadra c’è stata tutta e questa partita è la dimostrazione che se si lavoro sodo e si ha coscienza dei propri mezzi si possono centrare obiettivi che prima non si potevano neanche immaginare come le 55 mete messe a segno in questo torneo, record assoluto per la nostra società. Un grazie infine a tutti coloro che ci hanno sostenuto in questo difficile ma gratificante campionato, senza il loro sostegno non sarebbe stata la stessa cosa”

Ora il CUS Potenza Rugby non si fermerà di certo e continuerà nella sua attività sia di allenamento sia di propaganda del rugby in città e nei dintorni, in attesa del 6° Potenza Rugby Day che come da tradizione chiuderà la stagione dei leoni.

Questo il Potenza sceso in campo:

Pacella – Rado – Esposito – Sampogna – Marsico – De Rosa G. – Di Melfi – Ligrani – Grippa – Buchicchio (cap) – Galante L. – Ianniello – Pergola – Sileo M. – Lotito G.

A disposizione: Bitella, Basilio, Tummillo, Ruggiero, Scavone, D’Amato, Galante N.

Risultati e classifica finale dopo la quattordicesima giornata:

CUS Potenza Rugby – Omnia Rugby Bitonto: 51-8 (8-1)

CUS Foggia Rugby – Falchi Torremaggiore Rugby: 144-0 (22-0)

ASD Rugby Matera – Rugby Club Granata: 22-0 (3-0)

Draghi BAT – Tigri Bari: 0-17 (0-3)

 Tigri Bari Rugby: pt. 61 (pen. -4)

Cus Foggia Rugby: pt. 44 (pen. -8)

Rugby Club Granata: pt. 34

CUS Potenza Rugby: pt. 32 (pen -8)

ASD Rugby Matera: pt. 26

Draghi BAT: pt. 24 (pen. -8)

Omnia Bitonto Rugby: pt. 18

Falchi Torremaggiore Rugby: pt. 0