CONDIVIDI
centrale mercure
centrale mercure

Potenza, 2013-11-12 – I sindaci dei Comuni di Viggianello e Rotonda, i rappresentanti del Forum  Stefano Gioia e numerosi cittadini della Valle del Mercure si sono recati  stamane, così come ufficialmente programmato e concordato e illustrato nel  corso della grande manifestazione popolare di domenica scorsa, 3 Novembre,  presso la sede dell’Ente Parco Nazionale del Pollino per interloquire con il  presidente Pappaterra, preventivamente formalmente avvertito, e con i vertici  del Parco, riguardo il motivo dell’incontro… Motivo che era nella necessità di ottenere garanzie sulla prosecuzione dell’ azione legale dell’Ente Parco contro la centrale del Mercure nell’imminenza  dell’udienza del TAR del 15 Novembre prossimo, e chiedere altresì  rassicurazioni sulle ventilate manovre dilatorie e addirittura sulla  possibilità di ritiro da parte dell’Ente Parco dall’iniziativa legale stessa.  Iniziativa peraltro intrapresa in ossequio di deliberazione dell’Assemblea  della Comunità del Parco (28 sindaci a favore, 2 astenuti ed 1 contrario) e del  Consiglio Direttivo del parco stesso di cui presidente e direttore sono stati  semplici esecutori.

L’assenza del presidente e del direttore ha impedito qualsiasi interlocuzione,  pur in un momento segnato da grandi tensioni sociali relative alla ormai  ultradecennale vertenza della centrale ENEL della Valle del Mercure. Dopo ampio ed approfondito dibattito si è unanimamente deciso da parte dei  sindaci, Vincenzo Corrado e Giovanni Pandolfi, nonchè dei rappresentanti delle  associazioni e dei comitati presenti e di numerosi cittadini, di proseguire  con una assemblea permanente all’interno dell”Ente Parco, fino alla soddisfacente definizione della piattaforma rivendicativa relativa alla  vertenza – centrale e alle relative garanzie che verranno formalmente richieste  al presidente Pappaterra per il pieno rispetto di quanto deliberato dagli  organi di governo del Parco, la Comunità e il Consiglio Direttivo.

Forum per la tutela della legalità e del territorio Stefano Gioia.