CONDIVIDI
Venosa Oraziana di 3 categoria
Venosa Oraziana di 3 categoria

San Chirico Nuovo, 2014-02-19 – Una partita vinta dalla capolista Venosa contro una buona San Chirico.Il Venosa fin dai primi minuti di gioco imoine il suo gioco pressando il San Chirico, che si difende. Ma a 10’ dalla fine del 1° tempo, il S.Chirico va in vantaggio con Di Stasi, bravo a recuperare una palla persa dalla destra del Venosa,Festa tenta di bloccare l’attancante del San Chirico in uscita, ma nulla da fare la palla viene messa in rete alla sua destra.Mister Lotano striglia i suoi giocatori nello spogliatoi, effettua due cambi, che poi si riveleranno vincenti, esce Di Gilio per Laurano e Maiorino per Lani, capitan Pellegrino passa in attacco,Al 60’Manieri in slalom supera 3 in area avversaria, viene atterrato, il giudice di gara fischia il calcio di rigore che viene battuto da Pellegrino che spiazza il portiere. Ma dopo 5’ il San Chirico ritorna in vantaggio:Tortorelli atterra scorrettamente Laurano, il direttore lascia proseguire e parte un tiro spedito all’angolo di Festa, palla impredibile.

Altra occasione da gol del San Chirico, ma questa volta Festa ( pur disturbato dai tifosi locali con insulti col tentativo di fargli perdere la concentrazione) si supera, ferma un perfetto tiro di Tortorelli, diretto sul 2° palo.Il Venosa non ci sta vuole e vuole portare a casa almeno il pareggio,si crea una mischia in area del San Chirico e Lani con agilità mette in rete. Il San Chirico cerca di ripartire e ci riesce ,dal limete dell’area ci prova Di Stasi con un tiro insidioso ma ancora Festa è bravo ad intercettare.Gli Oraziani prendo ancor più fiducia mettono in campo lo spirito di gruppo, del sacrificio e della compatezza e ad un quarto d’ora dalla fine su un cross di Di Tommaso, capitan Pellegrino stoppa di petto per Sileno che con un esterno sinistro fa partire un tiro che finisce in rete.

Il San Chirico ci prova disperatamente ad agguantare il pareggio, ma la difesa del Venosa ribatte ogni incursione degli avversari che all’85’ Festa neutralizza un intervento ravvicinato di Padula. Il d.s. dell’Oraziana Aurelio Caggianlli commenta cosi questa partita: “è stata una partita molto difficile su un campo molto insidioso,sofferta fino alla fine, ma in questa gara i ragazzi hanno dimostrato il carattere, lo spirito di sacrificio e la tenacia, ma soprattutto la compattezza, l’arma vincente di questo gruppo”. L’Oraziana conduce la classifica con 25 punti, seguito dal Forenza con 18 punti.