CONDIVIDI
La foto ritrae l’Oraziana Venosa
La foto ritrae l’Oraziana Venosa

Acerenza, 2014-01-29 – Campionato sospeso per lasciare spazio alla coppa provinciale, che ha visto affrontarsi nella prima giornata del girone B, la capolista Oraziana Venosa e la seconda in classifica, il Forenza. Sul manto sintetico di Acerenza, sul quale si era posata una sottile coltre bianca dovuta alle effimere nevicate nelle ore precedenti all’incontro, si è disputata una vibrante partita che non ha decretato nè vincitori, nè vinti. Temperatura vicina allo 0°, spalti più che deserti, e un orario proibitivo sono gli ingredienti iniziali di questo match. Tra le file oraziane da segnalare le pesanti assenze dei bomber Manieri e Sileno, assenze rese ancor più notevoli dalla mancanza di cinismo e cattiveria nelle azioni da rete.L’Oraziana parte forte nelle prime fasi dell’incontro ,tenendo alta la pressione e schiacciando gli avversari, soprattutto sul versante sinistro presidiato da Ditomaso.

Il clima in campo si dimostra fin dai primi minuti di gioco concitato e nervoso, caratterizzato da interventi irruenti e atteggiamenti impulsivi da parte dei giocatori in campo, ma il direttore di gara adotta un metro di giudizio indulgente. Il primo brivido dell’incontro si ravvisa al 15′ quando Boccomino viene atterrato al limite dell’area di rigore; lo stesso fantasista gialloverde si presenta sul punto di battuta ma la sua parabola termina di un soffio alta. Ancora Oraziana, stavolta con Mollica che solitario si invola verso la porta ma nel momento del tiro impatta male con la sfera senza creare particolari insidie.

Con il passare dei minuti il Venosa prende possesso del campo, neutralizzando facilmente i tentativi di sortite offensive e manovrando palla senza riuscire però a finalizzare. L’Oraziana prova a sorprendere l’assopita retroguardia locale attraverso palle inattive, portiere graziato dalla mira imprecisa, e sterili conclusioni dalla distanza. Sul fronte opposto intervento insicuro di Pellegrino che manda la palla in calcio d’angolo; sull’azione che segue Ditomaso commette un fallo, più che dubbio, al centro dell’area, l’arbitro indica il dischetto. Dagli undici metri Iasi si fa ipnotizzare da Caggiano, che bagna il suo esordio con un ottimo intervento. Ripresa.

Tiro dalla bandierina sinistra per il Venosa, Boccomino in totale solitudine colpisce di testa, la palla si infrange sulla traversa.E’ solo il preludio del gol che arriva qualche giro di lancette più tardi con l’inesauribile Boccomino: Volonnino affonda sulla sinistra esplode un tiro che si trasforma in assist per l’accorrente 10 oraziano. Il Forenza avverte il colpo e prova a rialzare la china, ma le velleitarie conclusioni dalla distanza e i vani tentativi di percorrere le corsie laterali non sono sintomo di riscossa. Girandola di cambi su entrambi i fronti, ma l’ingressi di forze fresche non sembra ridimensionare la gara.

Squadre lunghe e prive di compattezza tra i reparti, danno luogo a numerosi contropiedi. Zullino serve Lani che davanti al portiere divora il doppio vantaggio. Lunga percussione da parte dell’inarrestabile Ditomaso, fermato solo da un intervento scorretto.Dalla conseguente punizione Boccomino impegna l’estremo difensore, costretto a mettere in angolo.Sempre Boccomino, nel bene e nel male, croce e delizia del Venosa, sbaglia uno stop all’altezza del centrocampo, ne aprofitta il Forenza con Iasi che dopo aver ricevuto palla sfodera una conclusione beffarda ingannando Caggiano, reo di trovarsi leggermente fuori dai pali. Aspro questo pareggio per il Venosa arrivato nei minuti conclusivi di una gara mai ipotecata.

SPORTIME FORENZA 3F 1

 ORAZIANA VENOSA 1

FORENZA: Di Noia, Brienza Ma., Brienza Mi., Mastrandrea, Iasi F., Briola, Giugno, Lenoci, Iasi E., Zotta, Pinnetti. All. Tondo G.

ORAZIANA VENOSA:Caggiano, Pica, Ditomaso, Di Gilio, Pellegrino, Ditommaso, Volonnino, Manieri, Mollica, Boccomino, Spagnuolo All. Lotano G.

ARBITRO: Sign. Ferriero Roberto Antonio sez. di Venosa.  .

Marcatori: al 57’ Boccomino; al 88’ Iasi.

Lorenzo Zolfo