CONDIVIDI
Calcio Brienza-Candidamelfi
Calcio Brienza-Candidamelfi ingresso in campo con la terna arbitrale

Brienza –  Un Candida Melfi pimpante espugna Brienza e a due giornate dalla fine del campionato lotta per i play-off promozione, trovandosi ad un punto dal Bella e due dal Senise. La partita arbitrata dall’affascinante Travascio di Moliterno, non ha avuto storia, ad un Brienza, imbottito di giovani, si è opposta la maggiore classe ed esperienza dei vari Ciardiello, Moccia e Cappiello, quest’ultimo nelle due partite contro il Brienza, ha realizzato ben 6 gol. La cronaca. Parte bene il Brienza ed al 4’ e 6’ Salbini ( rivelatosi il più pericoloso dei locali) conclude di poco a lato. All’8’ Moccia effettua un tiro-cross, che nessuno finalizza in porta.11’Nardozza di testa impegna Di Mare ad una parata. Al 13’ al tiro Salbini, Propato c’è e para. Al 14’ in gol il Candida Melfi, bravo Cassano di tacco a liberare Lomaestro per un cross vincente per la testa dell’esperto Ciardiello. Il Brienza non ci sta ed è ancora Salbini, da pochi passi dalla porta, a concludere di poco oltre la traversa. Al 25’ raddoppiano gli ospiti con Ciardiello, lungo fallo laterale di Moccia ( Maiorino ha fatto buona-scuola), la difesa locale appare impacciata e Ciardiello, ex Vultur, da pochi passi, con freddezza, mette dentro. Al 30’ Cappiello in contropiede mette al centro area avversario, nessuno finalizza. Al 40’ Propato si oppone ad un tiro ravvicinato di Molletta. Al 42’, in contropiede, la palla giunge a Ciardiello che serve per l’accorrente Cappiello, che controlla ed insacca da pochi passi dalla porta. Si ritorna in campo ed al 46’ salvataggio di Propato su una punizione di Salbini. Ma al 47’ altro gol per gli ospiti, il migliore della giornata, ad opera di Moccia che da 30 metri fa partire un tiro che finisce nel sette alla destra di Di Mare. Esultano i dirigenti del Candida Melfi in tribuna. Il Brienza trova difficoltà a reagisce e subisce il 5° gol, al 50’ con Cappiello. Azione partita da Larotonda per Ciardiello sulla fascia sinistra, pennella un invitante tiro per l’accorrente Cappiello, che con un preciso diagonale gonfia la rete. Al 60’ è ancora Propato a respingere in angolo una conclusione di Restaino. Al 65’ da segnalare l’espulsione di Sileo per una manata sul volto di Larotonda. Al 73’ Propato si oppone ad un tiro di Restaino ed all’80’ è ancora Salbini ad impegnare Propato ad una deviazione in angolo. Bella prova del Candida Melfi e delusione per i pochi tifosi locali.

BRIENZA 0
CANDIDAMELFI 5
BRIENZA: Di Mare, Messina ( Sabatino), Azzanese,Sileo, Marceddu,Palladino, Sabbatella, Restaino (Zagzeschi J.),Molletta,Salbini,Bogonos ( Borruso). A disp:Quaratino,Berba,Zagzeschi M. Luongo. All:Gerardi.
CANDIDAMELFI:Propato. Lomaestro (al 47’ Urbano), Lovecchio, Ciardiello,Cappa,Larotonda,Nardozza,Cassano ( al 60’Amoroso), Cappiello,Moccia,Cicchiello ( al 65’Grasso). A disp:Vona. All.Bisceglia.
Arbitro:Travascio di Moliterno ( 1à assistente:Delfino di Moliterno; 2° assistente: Gioia di Agromonte).
Marcatori: al 14’ e 24’ Ciardiello; al 42’ e 50’ Cappiello; al 47’ Moccia.
Note: spettatori circa 50, con buona rappresentanza ospite. Al 65’ espulso Sileo per una manata su Larotonda.