CONDIVIDI

Melfi – Il Melfi, dopo la lunga sosta natalizia, alla ripresa del campionato, ferma, meritatamente, un Catanzaro, che da circa due mesi non perdeva. Dopo appena un minuto, il Melfi, al primo vero affondo va in rete con Masini, l’attaccante del Melfi riceve palla in area da Demontis e con un preciso diagonale batte il portiere ospite. Risponde il Catanzaro con Razzitti, a tu per tu con Santurro (bravo ad intuire il tiro), si fa respingere la conclusione in angolo. All’8’ Maita del Catanzaro effettua un tiro calibrato dal limite dell’area di rigore, palla che scheggia la traversa. Al 10′ Finazzi serve al limite dell’area Tortolano che manda la palla di poco fuori.

Partita bella, il Melfi va vicino al raddoppio al 28’con una conclusione dalla distanza di Maimone di poco fuori. Seconda parte del primo tempo senza altre emozioni, si va al riposo con il vantaggio del Melfi. Ripresa che inizia con due pericolose conclusioni di Agnello, ex di turno, il Catanzaro continua a premere ottenendo però solo qualche calcio d’angolo e tiri da fermo, che non impensieriscono più di tanto l’attento Santurro. Al 49′ conclusione di sinistro di Mancuso, solo davanti a Santurro, palla fuori.

melfiAl 64′ occasionissima per Taddei ex Roma che trova un varco nella difesa gialloverde, tiro sul primo palo e pallone fuori di poco. Ma al 72’raddoppia il Melfi, Longo recupera un pallone sulla trequarti di campo, serve un delizioso pallone per il neo entrato Soumarè, ex Avellino, che entra in area e con un tiro angolato supera l’estremo difensore ospite. Fino alla fine non succede più niente, anche se gli ospiti premono per realizzare almeno un gol, senza successo.

INTERVISTE DI FINE PARTITA.

Mister Ugolotti del Melfi: ” una bella partita, specialmente nel 1° tempo. nel 2° tempo, reagiscono gli ospiti, collezionano tanti angoli e tiri da fermo, senza creare spavento a Santurro. I nuovo arrivi si sono ben inseriti. Fisicamente stiamo bene, dobbiamo migliorare dal punto di vista mentale.Il Melfi dei giovani è entrato in campo con lo spirito giusto. Faccio questo lavoro con grande passione. Ho una società che mi mette in condizione di lavorare bene”. Il nuovo dirigente sportivo,Domenico Cerruti di Melfi, ha aggiunto: ” collaboro con una società gloriosa, da ben 13 anni nel calcio che conta. Giocando così, la squadra raggiungerà una sicura salvezza”. Il vice presidente Francesco Maglione del Melfi ha detto: ” ringrazio la società per la nomina appena ricevuta, quale componente consigliere della federazione calcio professionisti che per il prossimo campionato porterà delle novità dal punto di vista della trasparenza ed etica. Sono orgoglioso di rappresentare una squadra con questi valori”. Il presidente Maglione ha detto: ” il valore aggiunto dei nuovi acquisti glorifica di più la nostra squadra. Con questa determinazione e mentalità possiamo raggiungere una dignitosa salvezza”. Il mister del Catanzaro Erra ha detto: “potevamo pareggiare. Siamo andati sotto di un gol col vento favorevole al Melfi, una squadra pimpante che ha mostrato il suo valore”..L’ex giocatore di turno, Agnello del Catanzaro ha avuto parole di elogio per il Melfi, anche se la sua squadra ha avuto occasioni da gol.

MELFI-CATANZARO 2-0
MELFI: Santurro, Demontis, Giron, Maimone, Cason, Di Nunzio (83′ Colella), Canotto (69′ Soumarè), Finazzi, Masini, Tortolano (68′ Zane), Longo.
A disposizione: Gagliardini, Annoni, Amelio, Prezioso, Annese, Lescano, Scognamiglio.
Allenatore: Ugolotti
CATANZARO:
Grandi, Bernardi, Squillace, Giampà (63′ Taddei), Ricci, Moi (68′ Orchi), Agnello, Maita, Razzitti, Mancuso, Agodirin (76′ Caruso).
A disposizione: Scuffia, Sirigu, Caselli, Calvarese, Barillari, Foresta.
Allenatore: Erra
RETI: 1′ Masini (M), 72′ Soumarè (M)
Ammoniti: Cason (M), Squillace (C), Agnello (C).