CONDIVIDI
Calcio GinestraCandida e la festa dei tifosi
Calcio GinestraCandida e la festa dei tifosi

Picerno(PZ), 2014-03-25 –  Stadio “Curci”.  Prima Categoria, girone A. Penultima giornata di campionato. Sul bellissimo manto erboso sintetico di Picerno, la capolista Ginestracandida batte un indomito Metanauto e ad una giornata dalla fine del campionato, conserva 2 punti di  vantaggio sulla seconda in classifica, il Barrata, vincitrice a Rapone per 3-1. Domenica prossima, il GinestraCandida ospita al San Donatello di Ripacandida il Barile.Seguita da circa 50 tifosi ( che all’entrata in campo hanno salutato i giocatori con bellissimi colori verde, giallo e bianco), , un ringraziamento alla società per aver messo a disposizione un pullman, il GinestraCandida è apparsa in “ansia agonistica”, evidentemente l’importante posta in palio ha condizionato non poco alcuni giocatori.

Ma al primo affondo, va in gol. Corre l’8’ di gioco, dalla fascia sinistra al tiro Cassano, la palla viene intercettata da Loriso, che mette dentro (vedi foto).Sembrava tutto facile per la capolista, ma i locali al 16′ raggiungono il pareggio. Moccia perde palla a centrocampo ad opera di Tancreda che dai 20 mt fa partire un tiro che finisce nel sette alla sinistra di un immobile Propato. Al 18′ è ancora Tancreda a creare qualche problema alla difesa ospite, dalla distanza effettua un tiro di poco oltre la traversa.La capolista, subito il gol, sembra aver perso il bandolo della matassa.Al 25′ Tancreda su punizione impegna Propato.Subito dopo, il n° 9 del Metanauto (Tancreda), entrato in area avversaria,da buona posizione, manda incredibilmente fuori.

Finisce il 1° tempo.Mister Bisceglia nello spogliatoio rimprovera i giocatori invitandoli a non mollare.Nella ripresa, le cose cambiano per la capolista. Al 52′ Moccia serve sulla fascia Cassano, che controlla bene, entrato in area, effettua un tiro-cross, deviato nella propria porta da Mitidieri.Questo vantaggio galvanizza giocatori e tifosi.Al 53′ Bellomo al tiro, Propato c’è e para. Al 56′ scambio veloce Cassano-Loriso, il tiro dell’ala da pochi passi dalla porta, viene deviato dal portiere..Al 60′ Virgilio per Loriso, tutto solo, tentenna e perde palla.

Al 62′ Loriso viene atterrato sulla fascia destra, si incarica della punizione il solito Moccia che pennella un invitante pallone per la testa di Maiorino N., che realizza il 3° gol per il GinestraCandida.Maiorino dedica questo gol ad un amico, Gianpiero, scomparso alcuni anni fa per un incidente.Al 68′ al tiro Mitidieri, Propato mette in angolo. All’81’ su angolo di Moccia, Lomio da pochi passi, manda oltre la traversa. Al fischio finale di Loffreddo, solito salto di gioia per i giocatori del GinestraCandida. Il presidente del ginestraCandida, Donato Potenza invita tutta la cittadinanza per domenica 30 marzo a sostenere la squadra per il salto di categoria.