CONDIVIDI
Calcio La FST Rionero
Calcio La FST Rionero

Rionero in Vulture, 2013-08-31 – Stadio comunale “Pasquale Corona”. Calcio.Eccellenza Lucana. Coppa Italia. 1° turno. Di fronte, nel cosiddetto derby del Vulture, la FST ionero ed il Lavello. A prevalere la squadra ospite più in palla e soprattutto atleticamente allenati. Un attenuante per la FST Rionero, ha giocato senza 6 titolari ( Pietragalla, Angelillo, Callimo, Bochicchio, Romaniello e Caputo). Si gioca di sera alle 19 davanti a oltre 100 spettatori. Al 15’ Fortuna di pugno sventa una offensiva ospite partita da calcio d’angolo. In gol al 20′ il Lavello con Carretta su rigore per atterramento in area di Rescigno da parte di Fortuna, uscito dalla propria porta. La reazione dei locali produce al 25’ un colpo di testa di Mollica, su assist di Cammarota, palla di poco alta oltre la traversa. Al 30’ Finiguerra commette una ingenuità nella propria area, stende il giovanissimo Pietropinto. Rigore.Il tiro calciato da Cammarota viene intuito e respinto dal venosino Castelgrande. Al 35’ è ancora Fortuna a deviare di pugno una conclusione pericolosa di Boccomino dal corner. Al 60’Altobello su preciso assist di Laus, raddoppia per gli ospiti, difesa locale immobile. Al 65’ Marmora, su passaggio errato di Boccomino, non approfitta. Al 66’ è Castelgrande a mettere in angolo un tiro su punizione dello specialista Cammarota. Al 68’ un gol “mangiato” da Parisi( ha fatto arrabbiare tanto mister Cassese), solo davanti la porta di testa manda a lato, una palla giunta dai piedi del solito Cammarota.Al 75’ Ferrieri in semirovesciata costringe Fortuna ad una difficile deviazione. All’80’ Gentile(ex serie D, una sicurezza a centrocampo)lungo per Covelli, il cui tiro di poco a lato. All’86’ Santarsieri viene giustamente espulso per doppio giallo. Alessio Musco di Venosa, una leggenda del calcio lucano, preparatore dei portieri del Lavello, ha avuto parole di elogio per la squadra rionerese presieduta da Maria Gelleni Pesacane che antepone il sacrificio ed il puro divertimento allo sport…pagato. Ritorno domenica 1 settembre.

Lorenzo Zolfo