CONDIVIDI

Venosa calcio a 5 serie C donne foto Asd Sporting Avis VenosaVenosa, 2012-12-27 – La palestra dell’ I.I.S.S. “Quinto Orazio Flacco” era gremita di tanta gente  per vedere all’opera la prima della classifica (Fst Rionero, 18 punti) contro la seconda (Asd S.A.Venosa 13 punti). A prevalere sono state le venosine, apparse più determinate e convinte delle avversarie, che, priva della bomber Posa, in panchina, in Catalano e Huchitu ha avuto le sue leaders. Partita vibrante, senza risparmio di colpi, ben diretta da Labanca di Potenza. Al 1’ Martino ( la migliore in campo) in uscita, salva su Catalano, rispone Rinaldi, che da pochi passi mette dentro. E’ sempre Catalano al 5’ad impensierire Martino, che non si fa sorprendere. Ma al 10’ una disattenzione difensiva tra Martino e Bochicchio, fa pareggiare il Rionero con Huchitu, lesta a mettere dentro. Al 15’ è la stessa Huchitu, su assist di Carleo a raddoppiare, difesa locale immobile. Al 17’ Genovese salva sulla linea un tiro di Rinaldi. Al  21’ pareggiano le locali, Rinaldi per checa che serve Petta ad una conclusione vincente. Al 28’ Rinaldi tira a colpo sicuro, ma Napoli con un guizzo mette in angolo. Al 30’ Huchitu, supera Occhionero, a tu per tu con Martino, si fa ipnotizzare e sbaglia.

E’ la volta di Laluce (brava comunque è migliorata notevolmente) a fallire il gol da pochi passi. Sciarrillo e Laluce concludono addosso al portiere. Al 36’ Catalano al tiro, Martino in angolo. Al 40’ Petta da pochi passi si fa parare la conclusione. Al 48’ Martino nega il gol due volte a due conclusioni ravvicinate di Catalano. Al 55’ Rinaldi viene ammonita per un fallo inesistente, è il portiere in uscita colpisce una propria compagna.  Ed al 57’ Rinaldi risponde con il 3° gol, splendida la punizione. Al 58’ Martino nega il pareggio a Carleo. Al 59’ un 2° giallo a Rinaldi che viene espulsa. Nei 3’ di recupero, Sciarrillo, su angolo di Petta, da pochi passi mette dentro. Il mister della Fst Rionero, Viggiano commenta la partita: “siamo stati poco lucidi davanti la porta avversaria, la mancanza di Posa e di cambi ci ha danneggiati. Brave le ragazze del Venosa, soprattutto nei tiri piazzati”.

Lorenzo Zolfo