CONDIVIDI

Essedisport VenosaVenosa, 2013-02-04 – Da quando esiste il gioco del calcio tutte le squadre che hanno vinto un campionato hanno senz’ altro beneficiato di episodi fortunati, ovviamente non è la fortuna che ti porta a trionfare dopo mesi di partite, però magari arriva nei momenti in cui ne hai davvero bisogno ed è innegabile che a quel punto pensi: “cacchio” questo è proprio il nostro anno, questo concetto lo avranno pensato davvero in tanti al Palaessedi, visto come è andata a finire la gara contro l’ Universitas Potentia. Non ci sarà una spiegazione logica sul fatto che la fortuna, la sorte, il destino, insomma chiamatelo come vi pare, aiuti le squadre più forti nei momenti di maggior bisogno. La gara è stata condotta sempre dalla capolista, i potentini sin dall’avvio si sono arroccati in difesa chiudendo diligentemente ogni varco e agendo di rimessa e in un campo piccolo come questo di Venosa è molto più facile giocare in questo modo, infatti il primo gol della gara è stato realizzato da Gazzaneo proprio sfruttando una palla persa dai giocatori di casa e involandosi tutto solo verso la porta avversaria. L’ Essedisport dopo lo svantaggio ha continuato ad attaccare facendo però molta fatica a trovare gli spazi, finchè la voglia di segnare di Del Cogliano (rimasto all’ asciutto in coppa) è diventata più forte di tutto e di tutti e prima ha pareggiato, con una bordata che si è infilata sotto la traversa, e poi su punizione ha portato in vantaggio l’ Essedisport.

La gara sembrava essersi messa su un binario giusto, ma un’ altra disattenzione difensiva ( l’ assenza di Ferrenti si è fatta sentire) ha permesso a D’ Arminio di trovare il gol del pareggio. Nella seconda parte del primo tempo i padroni di casa pur mantenendo il possesso di palla non sono riusciti a trovare il gol del nuovo sorpasso, nonostante i diversi cambi effettuati da Dichirico, nessuno è riuscito ha dare quella sterzata decisiva alla gara.

Nella ripresa dopo un avvio prepotente dei bianco-verdi, che ancora con Del Cogliano sono ripassati nuovamente in vantaggio, anzichè continuare a ruotare e a far girare la palla in attesa del varco giusto, man mano si sono spenti subendo il ritorno degli ospiti che, con il suo bomber Gazzaneo a cavallo tra il 43 e il 45’, hanno ribaltato la situazione portando l’ Universitas in vantaggio. Intanto i minuti passavano inesorabilmente e l’ Essedisport non riusciva a trovare il pareggio finchè al 50’ Scoca ha depositato nella porta sguarnita un assist di capitan Dichirico, a quel punto i più avranno pensato ecco ora che hanno pareggiato li sommergeranno di reti, e invece un minuto dopo, ancora su una palla persa, Gazzaneo, sempre lui, ha superato l’ estremo portiere Nardulli e fatto esplodere di gioia tutta la panchina rosso-blu,e poteva ancora segnare, dopo aver superato Nardulli ha tardato il tiro a porta spalancata, salvato sulla linea da Checa. Dagli sviluppi del calcio d’ angolo l’ Universitas ha colpito un palo ed un paio di azioni da gol sicuri, sventate a fatica dall’Essedisport.

Ma al 56’ una giocata sensazionale di Scoca, con un gol da posizione impossibile, ha dato il pareggio all’ Essedisport, che sulle ali dell’ entusiasmo ha cominciato a credere di cogliere l’ ennesima vittoria e infatti due minuti più tardi Del Cogliano, con un tiro da lontano, ha trafitto la porta ospite, facendo esplodere di gioia il Palaessedi. Ma la gara non era finita e a quel punto l’ arbitro è entrato un pò in confusione,poteva dare doppio giallo al portiere Nardulli, ha espulso Argenti, salvando il portiere ospite. Sicuramente il Potentia avrebbe meritato, oltre ai complimenti, di portare a casa qualche punto, ma siamo sicuri che giocando così e con i gol del capocannoniere Gazzaneo non avrà problemi a salvarsi. Per l’ Essedisport invece resta la gioia di aver vinto una gara che, al pari di quella contro il Bancone all’ andata, è stata la più difficile dell’ anno e visti gli altri risultati può guardare alle prossime due partite come gli ultimi ostacoli prima del countdown.

CALCIO A 5 SERIE C 2.VITTORIA DELLA CAPOLISTA ESSEDISPORT VENOSA, MA QUANTA SOFFERENZA.
ESSEDISPORT VENOSA 6
UNIVERSITAS POTENTIA 5
ESSEDISPORT VENOSA: Nardulli, Orlando, Dipalma, Checa, Argenti, Paulangelo, Dichirico, De Musso, Crudele, Scoca, Del Cogliano, Antonacci. All. Dichirico
UNIVERSITAS P. Sabia, Sarubbo, Di Lorenzo, D’ Arminio, Colonna, Gazzaneo, Bloise, Sasso, Fiore, Carlomagno, Nolè, Santopietro. All. Nolè
ARBITRO: Lorusso di Matera
MARCATORI: 4 Gazzaneo (4) e D’Arminio per il Potenza; Del Cogliano (4), Scoca (2) per l’ Essedisport.

Lorenzo Zolfo
La foto ritrae l’Essedisport Venosa.