CONDIVIDI

essedisportPotenza, 2013-01-28 – Ennesima vittoria per l’ Essedisport Venosa, la 10^ per la precisione, che fa volare il team del  Presidente Sepe verso la promozione, ormai i bianco-verdi vedono già la coda del Cus Potenza e del Tricarico in C 1, tuttavia non bisogna abbassare la guardia perchè l’imprevisto può essere sempre dietro l’ angolo e per non vanificare tutto l’ eccellente lavoro fatto fin’ ora bisogna continuare a vincere. La vittoria contro il Bancone  è stata importante almeno quanto le due precedenti, con le rivali più dirette, perchè l’ Essedisport si era presentata al Macchia Giocoli in completa emergenza, infatti oltre all’ assenza di 4 uomini, c’ era l’ incognita della  condizione approssimativa di molti giocatori, reduci da infortuni e malattie, e che in settimana non si sono allenati, ma la risposta sul campo è stata più che positiva come dimostra il 9 a 6 finale. La partita si era messa subito male per i venosini che sono passati in svantaggio già al 2’, per il gol messo a segno da Romano, ma la reazione ospite è stata come sempre impeccabile, dopo 5’  splendido passaggio in profondità di Checa per Mollica che ha siglato la rete del pareggio, poco dopo lo stesso bomber ha deviato di tacco un tiro di Paulangelo, spiazzando il portiere Summa per il vantaggio venosino, tre minuti dopo su azione di corner Ferrenti ha servito splendidamente Scoca, che ha depositato ancora la palla in rete.

Il Bancone però ha cercato di rimanere in partita e approfittando di una leggerezza difensiva ospite ha accorciato le distanze con Iannielli, ma dopo neanche 2 minuti ancora Scoca sempre su calcio d’ angolo, questa volta battuto da Mollica, ha firmato la rete del 4 a 2. L’ ssedisport  aveva ormai preso le misure agli avversari e quindi le redini del gioco, tanto che con Dichirico ha allungato ulteriolmente il vantaggio, sul finire del primo tempo un gol per parte, di Iannielli per il Bancone e l’ euro gol di Crudele (finalmente dimostra di non essere solo un mastino per gli avversari) per l’ Essedisport, hanno mandato le due squadre negli spogliatoi con il punteggio di 6 a 3 in favore della capolista. Nella ripresa Antonacci e compagni hanno legittimato la loro superiorità soprattutto nei primi 15 minuti in cui sono andati ancora a segno con Paulangelo, un autorete propiziata da Ferrenti e con Crudele, quest’ ultimo gol arrivato addirittura quando la squadra era in inferiorità numerica per l’ esplusione di Ferrenti, sul 9 a 3 la garasi è definitivamente chiusa e i tre gol segnati da lì fino allo scadere dal Bancone sono serviti solo per rendere meno amara la sconfitta e a dimostrare che lotteranno fino alla fine contro tutti gli avversari per conquistare la salvezza. A fine gara segnaliamo il bel terzo tempo organizzato dai padroni di casa, segno che il nostro messaggio continua a diffondersi sempre di più e di questo siamo davvero felici. Per Di Napoli e soci si chiude così la doppia trasferta riservata dal calendario, ora sabato si ritorna al Palaessedi contro l’ Universitas Potentia, con l’ obiettivo di raccogliere l’ ennesima vittoria e aspettare che la matematica  consegni un titolo fin ad ora strameritato per questa compagine venosina.

Lorenzo Zolfo

La foto ritrae l’Essedisport Venosa.