CONDIVIDI

Melfi – Una sconfitta indolore quella della Flacco contro il Foggiano Melfi poiché ormai i venosini hanno già raggiunto la salvezza matematica e quindi non ha più niente da chiedere al campionato. Fatto sta che neanche la squadra avversaria: il Melfi, ha altre pretese per questa stagione, poiché è già in buona posizione, a metà tra salvezza e play-off. Sulla partita hanno anche pesato le molte assenze di giocatori importanti per la Flacco: Gammone, Capezio, Latorraca e Cannati, infatti mister D’Urso per questa partita convoca tre ragazzi provenienti dalle file degli allievi: Pasquarelli,Pipolo e Savino, al loro esordio in C2. La partita comincia già male per la Flacco che dopo appena trenta secondi subisce già un gol, messo a segno da Picchinenna. Al 4’ Nuzzo prova una conclusione, ,ma il portiere del Melfi para bene. Al 6’ i padroni di casa si riportano in avanti con Picchinenna che però sta volta non segna grazie alla respinta del portiere venosino Digrisolo. Ma al 9’ i melfitani non sbagliano e vanno in gol ancora con Picchinenna su assist di Gresia. Al 14’ pericolosissima la Flacco con Fimmanò, che con un pallonetto a scavalcare il portiere cerca la porta, ma trova la traversa. Un minuto dopo però il Melfi va ancora in gol con Iodice che approfitta di un errore difensivo della Flacco. Al 20’ Quaranta porta il Melfi sul 4-0 mettendo a segno ancora un altro gol. Al 22’ Nuzzo cerca il gol ma il portiere melfitano para bene. Un minuto dopo Antonaglia dopo aver recuperato palla comincia un’azione solitaria che conclude mettendo in rete il pallone firmando il 5-0. Al 25’ Fimmanò prova raddrizzare un po’ questa partita ma al suo tiro si oppone ancora il portiere aavversario. Al 27’ il Melfi dilaga e va in gol di nuovo con Quaranta. Al 28’ la Flacco riesce a segnare il primo gol personale della partita con Nuzzo dalla distanza. Finisce sul risultato di 6-1 un primo tempo ricco di emozioni. Nella seconda frazione di gioco la Flacco però si dà una smossa e diventa più vivace e pericolosa. Al 31’ e al 32’ sono i due esordienti a cercare il gol, la prima volta con Pipolo che calcia dalla distanza ma non trova la porta, mentre la seconda volta con Pasquarelli che sfrutta un buon pallone offertogli da Gaudioso, e calcia però non trovando il gol ancora per l’ intervento del portiere melfitano. Al 36’ Gresia prova a bucare il porteire della Flacco Caggiano, entrato al posto di Digrisolo nel secondo tempo, ma non ci riesce. Al 39’ Fimmanò colpisce il palo con un tiro potente. Però al 40’ Santarsiero riesce a mettere il pallone in rete dopo aver scartato alcuni giocatori del Melfi. Al 42’ però il Melfi dà una pronta reazione e va in gol con Gresia, dopo un rinvio sbagliato del portiere venosino. Al 48’ Nuzzo ci prova con un bel tiro che però viene deviato da un difensore avversario e finisce fuori. Ma al 50’ Cardone, su assist di Nuzzo, non sbaglia e piazza un bel pallone sul primo palo su cui il portiere melfitano non arriva, portando il risultato sul 7-3. Al 55’ però il Melfi trova ancora un gol con Iodice che sbilanciando un avversario con una finta piazza il pallone dove Caggiano non può arrivare. Finisce così questa bella partita, sul risultato di 8-3 per il Foggiano Melfi. Anche se era una partita ininfluente per tutte e due le squadre abbiamo visto come il Melfi comunque si è battuto con grande agonismo ottenendo una meritata vittoria. La Flacco comunque grazie a questa partita è riuscita a scoprire nuovi talenti interessanti provenienti dalle giovanili che potrebbero dare una grande mano nelle stagioni future.
CALCIO A 5. SERIE C2. MELFI. 21/04/12. La Flacco viene sconfitta dal Foggiano Melfi in trasferta.
FOGGIANO MELFI: 8
FLACCO VENOSA: 3
Foggiano Melfi: Antonaglia,Nezi,Quaranta,Gresia,Picchinenna,Iodice. All. Destino.
Flacco Venosa: Digrisolo,Gaudioso,Nuzzo,Pipolo,Fimmanò,Caggiano,Cardone,Savino,Pasquarelli, Santarsiero. All. D’Urso.
Marcatori: 1’,9’ Picchinenna, 15’,55’ Iodice, 20’,26’ Quaranta, 23’ Antonaglia, 28’ Nuzzo,40’ Santarsiero, 42’ Gresia,50’ Cardone.
Arbitro: Diotisalvi di Potenza.
Lorenzo Zolfo
La foto ritrae La Flacco Venosa.