CONDIVIDI
Lavello la gioia delle ragazze rioneresi alla fine della partita
Lavello la gioia delle ragazze rioneresi alla fine della partita

Lavello, 2013-11-27 – La sconfitta con il Catanzaro è solo un vecchio ricordo. Le ragazze di Mister Viggiano travolgono un Aufugum apparso fin troppo spento e arrendevole. Davanti ad un folto pubblico, le bianconere vulturine vincono per 7-0 contro le calabresi e aggiungono tre punti fondamentali in chiave salvezza. Un festival del gol in una giornata pressoché perfetta, condita dalle grandi prestazioni Di Rinaldi e Carlucci e dal ritorno al gol di Castellano che sta raggiungendo il top della condizione dopo aver recuperato dai diversi infortuni che l’attanagliano dalle prime giornate di campionato. L’ASD Rionero Giocoleria dimostra di essere tornata squadra. A fare la differenza è il collettivo che torna a macinare gioco nonostante continui a sbagliare molto nella metà campo avversaria.

La mano di Viggiano si vede: incredibile l’evoluzione di Carlucci e Azzarino e la crescita esponenziale di Rinaldi, sempre più leader e protagonista di questa squadra. Contro un Aufugum arrendevole, Catalano e socie si sono divertite senza nemmeno faticare più di tanto. Tre gol nella prima frazione di partita sono la perfetta sintesi del match. Ad aprire le danze ci pensa la Carlucci abile a sfruttare la respinta corta dell’estremo difensore calabrese sulla botta di Castellano.

Il raddoppio arriva un minuto dopo con Carlucci che approfitta di un errore avversario per insaccare nella porta avversaria. Dopo i primi minuti di lotta, l’Aufugum sembra aver ceduto le armi. La partita si chiude virtualmente con il piattone della Castellano servita ottimamente da una generosissima Rinaldi. L’Asd Rionero viaggia sul velluto e nella ripresa le bianconere continuano la loro marcia trionfale con il poker di Castellano e la manita di Rinaldi che gonfia la rete avversaria con una botta dalla tre quarti calabrese che non lascia scampo a Fucile.

La fame dell’ASD Rionero però e senza limiti e prima Castellano e poi Huchitu firmano la sesta e la settima rete che siglerà il risultato finale. Jordan Aufugum pericoloso solo nelle battute iniziali ma la saracinesca Martino ha fermato qualsiasi velleità avversaria.

Tre punti fondamentali per la squadra rionerese che stacca il Vittoria e si riappropria del quintultimo posto in classifica. Ma in casa bianconera c’è ancora molto da lavorare. Ne è convinto Mister Viggiano che pur “felice per il risultato conseguito”, si è detto “insoddisfatto per come la squadra ha giocato. Eravamo troppo contratti, non mi è piaciuto l’atteggiamento delle mie atlete e abbiamo rischiato di capitolare in più occasioni.

Sbagliamo troppe occasioni: se impariamo a trovare il giusto equilibrio tra le due fasi continueremo ad avere difficoltà. La vittoria sicuramente ci darà una buona dose di fiducia in vista della partita contro Le Formiche”. Più raggiante invece il Presidente Di Lucchio: “finalmente un risultato positivo dopo il periodo negativo che abbiamo attraversato.

Oggi s’è vista una squadra più motivata, che ha lavorato bene in settimana, anche se ci manca sempre quel qualcosa che ci faccia fare quel gol in più. Questa vittoria – conclude Di Lucchio – darà sicuramente morale allo spogliatoio ma da oggi si La sconfitta con il Catanzaro è solo un vecchio ricordo. Le ragazze di Mister Viggiano travolgono un Aufugum apparso fin troppo spento e arrendevole.

Davanti ad un folto pubblico, le bianconere vulturine vincono per 7-0 contro le calabresi e aggiungono tre punti fondamentali in chiave salvezza. Un festival del gol in una giornata pressoché perfetta, condita dalle grandi prestazioni Di Rinaldi e Carlucci e dal ritorno al gol di Castellano che sta raggiungendo il top della condizione dopo aver recuperato dai diversi infortuni che l’attanagliano dalle prime giornate di campionato. L’ASD Rionero Giocoleria dimostra di essere tornata squadra.

A fare la differenza è il collettivo che torna a macinare gioco nonostante continui a sbagliare molto nella metà campo avversaria. La mano di Viggiano si vede: incredibile l’evoluzione di Carlucci e Azzarino e la crescita esponenziale di Rinaldi, sempre più leader e protagonista di questa squadra. Contro un Aufugum arrendevole, Catalano e socie si sono divertite senza nemmeno faticare più di tanto.

Tre gol nella prima frazione di partita sono la perfetta sintesi del match. Ad aprire le danze ci pensa la Carlucci abile a sfruttare la respinta corta dell’estremo difensore calabrese sulla botta di Castellano. Il raddoppio arriva un minuto dopo con Carlucci che approfitta di un errore avversario per insaccare nella porta avversaria.

Dopo i primi minuti di lotta, l’Aufugum sembra aver ceduto le armi. La partita si chiude virtualmente con il piattone della Castellano servita ottimamente da una generosissima Rinaldi. L’Asd Rionero viaggia sul velluto e nella ripresa le bianconere continuano la loro marcia trionfale con il poker di Castellano e la manita di Rinaldi che gonfia la rete avversaria con una botta dalla tre quarti calabrese che non lascia scampo a Fucile.

La fame dell’ASD Rionero però e senza limiti e prima Castellano e poi Huchitu firmano la sesta e la settima rete che siglerà il risultato finale. Jordan Aufugum pericoloso solo nelle battute iniziali ma la saracinesca Martino ha fermato qualsiasi velleità avversaria. Tre punti fondamentali per la squadra rionerese che stacca il Vittoria e si riappropria del quintultimo posto in classifica. Ma in casa bianconera c’è ancora molto da lavorare. Ne è convinto Mister Viggiano che pur “felice per il risultato conseguito”, si è detto “insoddisfatto per come la squadra ha giocato.

Eravamo troppo contratti, non mi è piaciuto l’atteggiamento delle mie atlete e abbiamo rischiato di capitolare in più occasioni. Sbagliamo troppe occasioni: se impariamo a trovare il giusto equilibrio tra le due fasi continueremo ad avere difficoltà. La vittoria sicuramente ci darà una buona dose di fiducia in vista della partita contro Le Formiche”.

Più raggiante invece il Presidente Di Lucchio: “finalmente un risultato positivo dopo il periodo negativo che abbiamo attraversato. Oggi s’è vista una squadra più motivata, che ha lavorato bene in settimana, anche se ci manca sempre quel qualcosa che ci faccia fare quel gol in più. Questa vittoria – conclude Di Lucchio – darà sicuramente morale allo spogliatoio ma da oggi si pensa già alla prossima partita”.

Lorenzo Zolfo