CONDIVIDI
Rionero
Rionero

Rionero in Vulture – 19 punti di distacco. Terza contro quintultima. Sulla carta quella di domenica al Palasport Comunale di Rionero tra la squadra di casa e lo Sporting Locri sembra una partita già scritta ma, visto lo score delle ultime tre giornate delle due squadre che scenderanno in campo (2 vittorie nelle ultime 3 uscite per le bianconere di Mister Viggiano a differenza di una sola vittoria per il team calabrese) si preannuncia una partita molto imprevedibile e spettacolare. Sulle ali dell’entusiasmo delle ultime prestazioni, il Rionero arriva carichissimo alla sfida contro le calabresi. Ad assicurarlo è il Mister bianconero Angelo Viggiano che in settimana, oltre a recuperare qualche infortunata, ha lavorato per “recuperare le energie perché contro lo Stigliano abbiamo speso moltissimo anche a livello nervoso perché è stata una partita complicata che siamo riusciti comunque a risolvere. Ci siamo allenati con grande intensità anche perché il Locri è un avversario di grande livello”. Come si può affrontare al meglio una sfida così difficile? “Noi cercheremo di giocare subito a livelli alti, pressando alte le nostre avversarie perché, vista la loro caratura tecnica, se le lasciamo giocare possono farci male. Sicuramente non è la squadra schiacciasassi dello scorso anno però, vista la posizione che occupano attualmente in classifica, non possiamo certamente abbassare la guardia. Io mi preoccupo di tenere alta la concentrazione delle mie atlete perché dobbiamo evitare gli errori commessi contro lo Stigliano”. Quale atleta calabrese teme di più? “Il Locri ha nel suo organico atlete validissime vedi Beita, Capalbo, Marino, Lovito, Sabatino però non parlerei di singole giocatrici ma dell’intera struttura perché hanno un buon gruppo guidato da un allenatore preparato. Noi però sul nostro campo, davanti ai nostri tifosi, non abbiamo alcuna voglia di sfigurare”. A fare da cornice a questa interessante partita, la presenza delle nuove leve della scuola calcio dell’Asd Rionero che accompagneranno le giocatrici in campo. 60 bambini dai 5 ai 12 anni, sotto la guida tecnica di Mister Viggiano e dei collaboratori Rossella Castellano e Alina Huchitu, “coloreranno” il pre-partita tra Rionero e Locri.