CONDIVIDI
Asd Rionero calcio a 5 donne serie A
Asd Rionero calcio a 5 donne serie A

Rionero in Vulture (PZ), 06/09/2014 – “L’iscrizione al prossimo Campionato di Serie A Donne è in bilico e il motivo è semplice: non abbiamo un campo su cui disputare le partite”. A lanciare l’allarme e’ il Presidente dell’Asd Rionero Antonio Di Lucchio che, dopo un ottimo campionato e una salvezza conquistata sul campo, nutre dubbi sulla partecipazione della squadra della città Fortunatiana nella massima serie. “Il Comune di Lavello, – afferma Di Lucchio – che ringraziamo per l’ospitalità dataci nella scorsa stagione, con la nascita di nuove societá sportive locali, non potrà più concederci il suo terreno di gioco. Pensare di giocare a Potenza è impossibile perché comporterebbe molti sacrifici economici che non ci possiamo permettere”.
Quindi cosa chiedete agli organi sportivi? “Chiediamo alla Lega nazionale Dilettanti e alla Figc di volerci concedere una deroga, almeno per un anno, per disputare la prossima stagione nel nostro campo di Rionero.

Un solo anno di deroga perché tra due anni, grazie all’attenzione dell’amministrazione comunale, è prevista la costruzione di un nuovo impianto idoneo per ospitare le partite di Serie A”. 
Anche perché giocare un altro campionato in “trasferta” è impensabile.
”Si, Lo scorso anno – asserisce Di Lucchio – abbiamo affrontato molte difficoltà: allenarsi ogni volta a 30 km dalla nostra città, giocare le partite come se fossimo fuori casa non è stato molto gratificante anche perché abbiamo investito molti soldi senza avere un rientro economico minimo per coprire le spese. 
Alla Federazione -continua Di Lucchio- chiediamo la deroga di almeno un anno ma non solo a noi ma a tutte le società che hanno questa necessità. anche perché, in questo periodo di crisi economica, è impensabile che una società o un’amministrazione comunale possa permettersi la costruzione di un nuovo impianto o adeguamenti dispendiosi.

L’amministrazione comunale rionerese ci ha assicurato che, qualora dovesse arrivare la deroga, sarebbe disposta a posizionare il parquet e apportare migliorie alla struttura. Se la Federazione vuole che Rionero continui a giocare nella massima serie, è necessario trovare un punto d’incontro perché siamo una piccola società e non possiamo permetterci grandi spese”. 
E se non dovesse arrivare la deroga? “Se non arriva la deroga, non ci iscriveremo al Campionato di Serie A. Il mio appello va al Presidente della Federazione Regionale Rinaldi, al Presidente del Coni, al Sindaco di Rionero Placido e al Responsabile del calcio a 5 regionale Palazzo di darci una mano, di aiutare questa piccola realtà che ha conquistato la massima serie con tanti sacrifici. A tal proposito, -conclude Di Lucchio- la decisione sulla nostra richiesta andrebbe presa in tempi brevi perché l’inizio del Campionato si sta avvicinando e abbiamo necessità di capire a quale parteciperemo”.