CONDIVIDI

Finale stratosferico per l’Asd Rionero Femminile nel Campionato di Calcio a 5 Femminile che nell’ultima giornata della stagione regolare ha battuto la capolista Arcadia Bisceglie. Grande soddisfazione al termine del match per la compagine bianconera che nell’ultima uscita stagionale si è regalata 3 punti consolidando la settima piazza finale. “Volevamo la vittoria a tutti i costi e così è stato” così ha commentato a caldo Mister Francesco Lasala che ha aggiunto “venivamo dalla sconfitta di Palermo dove la squadra continuava a dare dei segnali di crescita continua e quale occasione migliore di quella di battere la prima della classe?”. Ma rivediamo il film della partita.

Pronti via e l’estremo difensore bianconero Martino (migliore in campo) si fa subito valere parando un rigore all’ex Porcelli. Superato lo spavento iniziale la squadra di casa è a mano a mano cresciuta e una volta prese le misure alle avversarie ha colpito con il trio Carlucci (8′), Huchitu (10′), Castellano (12′). La stessa bomber rionerese si è fatta poi espellere un pò ingenuamente consentendo alle pugliesi di rimettersi in carreggiata grazie ai gol di Di Bari (15′). Il Rionero però non demorde e con il neo capitano Carlucci (16′) ristabilisce le distanze portandosi sul 4-1.

Asd Rionero
Asd Rionero

Nel secondo tempo la squadra di casa subisce il pressing dell’Arcadia Bisceglie che concretizza con Soldano al 5′ e Begona al 14′. Pronta la reazione delle ragazze di casa che, nonostante la stanchezza a causa di una panchina cortissima, viene fuori mettendo in crisi l’Arcadia.
Al 15’ chiude la partita Carlucci che sigilla il mach sul 5 a 3, dimostrando  e ribadendo il ricompattamento del gruppo che se pur ridotto ai minimi termini numerici è stato sempre vivo e pronto a lottare fino alla fine sotto gli stimoli di Mister Lasala e dello staff tecnico costituito da Donato Mollica e Mara Parisi.

La stagione ora è finita ed è opportuno fare un primo bilancio: “l’obbiettivo minimo – asserisce Mister Lasala – era la salvezza ed è stata raggiunta agevolmente. Forse ci si aspettava qualcosina in più ma tirando le somme il bilancio è positivo considerando tutte le avversità incontrate. Io – continua Mister Lasala – sono abituato a guardare sempre il bicchiere mezzo pieno, l’importante è ripartire fondando il lavoro sugli errori commessi in modo da perseguire una crescita continua. Le ragazze sono state eroiche, si sono impegnate al massimo e soprattutto hanno capito che il calcio è un gioco di squadra, nessuno può vincere la partita da solo.Quando vedi emergere valori quali la lealtà e il rispetto vuol dire che hai seminato bene”.

Dopo qualche alto e basso, a Rionero è ritornato un certo equilibrio: “è ritornato il sorriso negli occhi delle mie ragazze e ciò significa che hai imboccato la strada giusta poiché il calcio è prima di tutto allegria, divertimento.Devo fare un doveroso ringraziamento ai tifosi ed alla società in grado di compattarsi nei momenti difficili trasformandoli in opportunità di crescita sperando che anche a Rionero in futuro si possano avere i risultati lodevoli raggiunti dall’Arcadia Bisceglie perché le ragazze lo sanno #noigiochiamoinsei”