CONDIVIDI

Tutti al mare con Total? Bolognetti: Ai cittadini di Corleto, Gorgoglione e Guardia Perticara rivolgo l’invito a boicottare l’iniziativa.

bolognetti
Maurizio Bolognetti

Attenzione, popolazione, è asciut pazz o’ padrone!  A quanto pare il sindaco di Corleto Perticara ha deciso, su invito di Total Italia, di vestire i panni che furono del “Pazzariello”. In data 21 luglio, infatti, l’ufficio del primo cittadino di Corleto ha reso noto di aver ricevuto da Total Italia l’invito a pubblicizzare “adeguatamente” il servizio navetta, che quest’ultima ha deciso di mettere a disposizione dei cittadini che vivono all’ombra della concessione di coltivazione idrocarburi “Gorgoglione”. I francesi di Total, per dimostrare quanto tengano alla salute dei residenti, bontà loro, oltre a spianare un’intera montagna per far posto a un Centro Oli, hanno deciso di portare a mare tutti coloro che ne faranno richiesta. Con rammarico, tocca constatare che il sindaco di Corleto Perticara ha ritenuto di doversi rassegnare al ruolo di megafono attribuitogli dai petrolieri.

Dalla comunicazione in oggetto, oltre ad emergere la scarsa considerazione che i signori della Total hanno dei cittadini lucani, avanza l’eco dell’Opera Nazionale Dopolavoro e dell’Opera Nazionale Balilla. In una Regione sempre più asservita ai desiderata di Assomineraria, le multinazionali dell’oro nero tentano anche di organizzare il nostro tempo libero, così come nel ventennio faceva il PNF.

Pane e circo e tutti al mare a mostrar le c…… chiare.
Ai cittadini di Corleto, Gorgoglione e Guardia Perticara rivolgo l’invito a boicottare l’iniziativa. Che per una volta a lor signori arrivi un messaggio forte e chiaro: l’anima di questa terra non è in vendita. Sulla “navetta” ci salgano loro, portandosi via tutti i veleni con i quali stanno contaminando le matrici ambientali dell’Alta Valle del Sauro. Ci salgano loro sulla “navetta” e offrano anche un passaggio a chi ha svenduto la terra di Basilicata in cambio di “sponsorizzazioni”, ricchi premi e cotillons.

Di Maurizio Bolognetti, Segretario Radicali Lucani

Fonte: La Nuova del Sud