CONDIVIDI

Potenza – “Dopo aver a lungo riflettuto, ho deciso di sospendere lo sciopero della fame per onorare e corrispondere al tuo messaggio, nutrito dall’atto formale dell’invito da te rivolto all’Ufficio di Presidenza del Consiglio regionale, affinché venga discussa e votata, il prossimo 5 aprile, la mozione a sostegno del progetto del Partito Radicale “per lo Stato di diritto e il diritto alla conoscenza”, presentata dal consigliere Nicola Benedetto”. Lo dichiara, in una nota indirizzata al presidente della Regione Marcello Pittella, il segretario dei Radicali Lucani Maurizio Bolognetti.

bolognettipannella“Dopo sei mesi di pressoché quotidiani tentativi di interlocuzione con le massime cariche della massima assise regionale, abbiamo – e sottolineo abbiamo – davanti a noi l’opportunità di rendere centrali nel dibattito politico regionale temi attinenti lo Stato di diritto, i Diritti umani, il Diritto alla conoscenza, la qualità delle nostre democrazia.

Nel dirti grazie, esprimo l’auspicio che il Consiglio regionale sappia farsi forte del tuo invito e della voce di coloro che, nei mesi passati e in queste ore, hanno già inteso sostenere il progetto del PR, ad iniziare dal sottosegretario Vito De Filippo, passando per il sen. Salvatore Margiotta e il consigliere regionale Nicola Benedetto, nonché dell’esempio degli ormai numerosi comuni, che hanno deliberato in merito o che si accingono a farlo.

Per dirla con Marco Pannella: Spes contra spem. Essere speranza e non avere speranza.

Buona Pasqua, Presidente, e che sia anche una Pasqua di resurrezione dei diritti negati e da conquistare, tra questi il Diritto umano e civile alla conoscenza da statuire in sede di Nazioni Unite.

Vivano lo Stato di diritto e i Diritti umani. Viva e cresca il dibattito che stiamo provando ad alimentare. Ne abbiamo davvero bisogno, guardando a un mondo in cui si avverte l’eco di vecchi e nuovi totalitarismi e dei mostri che hanno appestato il secolo XX”.