CONDIVIDI

Bologna, 2012-10-15 – Venerdì scorso aveva messo a segno un colpo nella parafarmacia in via Marconi, ma è stato individuato e arrestato: in manette è finito G. P., 47 anni, originario di Potenza e ufficialmente residente a Udine, anche se di fatto, secondo la questura, l’uomo gravita da tempo su Bologna.

INCASTRATO DAI FILMATI DI VIDEOSORVEGLIANZA. I filmati delle videosorveglianza lo immortalano mentre entra nel negozio con il bavero della giacca sollevato. Poco dopo estrae un coltello a serramanico per minacciare la commerciante e farle aprire la cassa. Poi, tenendole ferma una mano, si serve da solo, arraffando 320 euro. La donna, bolognese di 33 anni, dopo la rapina ha subito avvertito il 113, e il malvivente è stato così rintracciato nel giro di pochi minuti, dopo un breve inseguimento fra via Polese e via del Porto. Quando è stato bloccato aveva ancora in tasca il denaro e il coltello a serramanico usato per minacciare la negoziante.

ACCERTAMENTI ANCHE SU ALTRO CASO. Di fronte agli agenti, l’uomo avrebbe giustificato il suo comportamento con le pesanti difficoltà economiche in cui si trova. Le indagini proseguono per accertare un suo eventuale coinvolgimento anche in altre due rapine dallo stesso copione, messe a segno nei giorni scorsi in via Murri: alla Sorbetteria, bottino circa 500 euro, e alla farmacia dello Sterlino, bottino 1800 euro. Fonte: http://www.bolognatoday.it