CONDIVIDI

Bologna, 2012-11-15 – Si spacciava per ginecologo, ma non lo era, e così invitata le pazienti a inviare foto ‘hot’ delle parti intime, proponendo verifiche cliniche urgenti. L’uomo, U.S., 30 anni, residente in provincia di Matera, contattava telefonicamente le probabili pazienti convincendole della sua competenza di ginecologo. A questo scopo utilizzava nomi e cognomi di medici realmente esistenti, ma ignari di tutto, carpendone la fiducia con particolari familiari e soprattutto sanitari che avrebbero dovuto essere noti, in teoria, solo all’interessata e alla struttura medica alle quale si era rivolta per le cure. L’uomo è stato arrestato con le accuse di violenza sessuale, sostituzione di persona e molestie.