CONDIVIDI

BARILE – Nell’ambito della XVII edizione della kermesse eno-gastronomica , musica, danze, libri ed arti varie “Tumact me tulez” organizzata dalla Pro Loco Barile (presidente Daniele Bracuto)  all’ex convento carmelitano , presentato un libro di  notevole interesse. “Viaggio nel Sud” di pagg.300 in quadricromia , edito dal Liceo scientifico  “Federico II di Svevia” (rete scuole Unesco) è stato curato  con rara passione per il “Genius Loci” dai proff. Pasquale Ciliento , Domenica Gioiosa , Aldo Libutti , Rachele Potenza, Lina Cavallo e dal preside emerito Riccardo Rigante .

Al dibattito di viva attualità sul tema dei “Beni immateriali” e le risorse culturali della Basilicata , coordinato dal giornalista Donato Michele Mazzeo, dopo i redattori, hanno partecipato , con stimolanti interventi , vari docenti , fra cui l’architetto Enzo Sigillito .

barile
Barile foto dal web

“Un itinerario storico-culturale con gli studenti del liceo – ha evidenziato Domenica Gioiosa- che partendo dai diari dei visitatori del “Grand Tour”  di fine settecento (Lenormant, Lear, Douglas, Keppel-Craven ) ha voluto “confrontarsi” con la situazione attuale (piuttosto deteriorata e negletta) di tanti siti artistici e monumentali, luoghi e sky-lines delle città e dei nostri paesi del Vulture-Alto Bradano “

Il prof. Riccardo Rigante ha inteso ribadire , tra l’altro, l’esigenza che le pubbliche istituzioni facciano “spazio” ai giovani, oggi, evitando ulteriori esodi di tante belle intelligenze. Anche perché , secondo il proverbio latino , “Gutta cavat lapidem” (è la goccia continua che scava la pietra) .

Alla discussione ,conclusa dal nuovo dirigente scolastico della prestigiosa struttura scolastica melfitana , Michele Corbo , ha voluto dare il proprio sostegno e contributo di idee il sindaco p.t. di Barile , Giuseppe Mecca.