CONDIVIDI
Basilucania di Ernesto Grieco
Basilucania di Ernesto Grieco

Barile – Presso palazzo Frusci, sede della pro-loco, è stato presentato “Basilucania”, una raccolta di poesie del rionerese Ernesto Grieco. Una raccolta di poesie tutte dedicate a luoghi, paesi, località della Basilicata. Dopo i saluti del presidente della pro-loco, Daniele Bracuto e del Sindaco Antonio Murano, il giornalista e critico cinematografico, presidente del Cine-Club “V De Sica”Armando Lostaglio, svolgendo la funzione di moderatore, ha introdotto la discussione con doviziosa pertinenza, soffermandosi su alcuni aspetti e problematiche del libro, che l’ex dirigente scolastico Bocchetti ha scandagliato le liriche da un punto di vista didattico e del lessico,asserendo con convinzione: “ sarebbe opportuno che questo lavoro letterario fosse dato in dotazione alle scuole perché i ragazzi prendessero coscienza e conoscenza del territorio in cui risiedono”. “Ernesto Grieco, conosciuto nella cittadina rionerese come scrittore dialettale e popolare- ha riferito il Dirigente Scolastico, prof..Antonio Pinto-pur ritenendo il dialetto l’ultima sopravvivenza di ciò che è ancora puro e incontaminato, ha voluto spostare la sua attenzione sull’espressione in lingua italiana e devo dire che l’esperimento è perfettamente riuscito. Ne sono prova i componimenti poetici che troviamo in questa raccolta che testimoniano un felice passaggio dalla poesia dialettale a quella in lingua italiana, attraverso aspetti del nostro territorio paesaggistico e culturale. Più che una raccolta di poesie, è un vero e proprio racconto in versi, un viaggio abbastanza reale, fatto nei paesi del Vulture e di altri centri della Basilicata. Sono dei flash, delle foto istantanee che riescono a catturare stati d’animo, emozioni e sentimenti. Una lettura che può essere proposta anche ai giovani per distrarli dalla realtà virtuale che sempre più li avvolge e indurli ad avere un rapporto più diretto e profondo con le cose semplici, vicine fisicamente ed affettivamente, rinforzare il senso di appartenenza al nostro territorio ed apprezzarne le bellezze sconosciute e le storie dimenticate di questa nostra “basilucania”. A portare il loro contributo anche il presidente del GAL Sviluppo Vulture Franco Perillo e di uno degli sponsor l’industriale Michele Catena Cardillo. Ernesto Grieco ha ringraziato i presenti: “ La presenza di un ospite graditissimo, il Sindaco di Matera Adduce, con il quale abbiamo disquisito sulla diatriba Basilicata o Lucania, ha riempito questo contenitore culturale.Eppure Lucani o Basilischi sono stati fra i primi a ribellarsi all’Impero Romano. Mi auguro che le immagini e la poesia di questo libro, riescano a diffondere la conoscenza di scorci e bellezze paesaggistiche di una terra sempre più da riscoprire”.Sono stati lette alcune poesie . Infine il moderatore Lostaglio ha letto un messaggio di congratulazione scritto dall’amico, di Grieco, il poeta romano Aldo Marzi.