CONDIVIDI
Barile foto di gruppo col porta-tavola donata da Terry Plastica
Barile foto di gruppo col porta-tavola donata da Terry Plastica

Barile (PZ), 06/16/2014 – Lo scorso 15 giugno presso il Palazzo Frusci, sede della Pro-Loco, si è tenuta una lezione pratica sul fantastico mondo del Riciclaggio con Lucia D’Aloia ( in arte Lucia Carta) di Rapolla e Maria Teresa Venafro (in arte Terry Plastica) di Barile. Protagonisti: la carta e la plastica. Lucia D’Aloia ha realizzato alcuni braccialetti con dei volantini ed ha messo in mostra alcune borse realizzate con dei giornali. Ha rimarcato l’importante ruolo della carta, il più delle volte, lasciata marcire: “con 700 volantini si costruisce una borsa. In un anno ho realizzato 700 borse. Il mondo del riciclaggio non è ancora ben radicato in Basilicata. E pensare che le scuole, i campi estivi possono fungere da volano. Il mio obiettivo è creare un laboratorio con altre persone. La Regione potrebbe patrocinare questi laboratori. Nel Sud Italia non c’è solo disoccupazione, ma anche ingegno. Ringrazio la pro-loco di Barile per avermi dato l’opportunità di dimostrare che attraverso la carta si possono realizzare tante cose utili per la casa e la famiglia”. Maria Teresa Venafro ha esposto alcune opere realizzate con la plastica: bigiotteria, cofanetti, porta-foto, lampadari, portachiavi, centrotavola ed ha riferito: “per smaltire una bottiglia di plastica occorrono dai 100 ai 1000 anni, io ho trovato il modo per riutilizzarla”. Anche Chiara Melchionda, originaria di Barile, ha presentato una collezione “Chiacchierino”, simile al lavoro dell’uncinetto. A fine dimostrazione è stato donato da “Terry Plastica” un centro-tavola alla pro-loco .