CONDIVIDI

Barile presepe dello Steccato con l'artista Volonnino a dxBarile, 2012-12-22 – Originale presepe realizzato nella Chiesa di San Atanasio e Rocco gestita dalla Confraternita dei Morti con il Priore Michele Giuliano. Dallo scorso 8 dicembre e fino al 6 gennaio si può visitare dalle 18 alle 20 di tutti i giorni il presepe di Antonio Volonnino. Questa chiesa è conosciuta spesso come “quella del presepe” e quest’anno in particolare è stato riprodotto lo steccato (la piazza), dedicato agli emigranti Barilesi all’ estero, opera realizzata e progettata da Antonio Voloninno in collaborazione con le signore :Antonietta Cefola ,Caterina Vucci,Pompea Angelone,Tina Grimolizzi ,Maria Strozza e Luigi Saracino. Una tradizione natalizia collaudata da anni in questo centro arbereshe. Può sembrare sempre lo stesso, ma ogni anno ci sono sempre delle novità e miglioramenti, per essere visitato da tante persone, questo vuol dire che “il presepe” trasmette sempre qualcosa di speciale, non solo ai bambini. E’ un presepe che si distingue per la maestosità .

E’ un presepe completo: racconta tutta la storia della piazza come era nei primi anni del ‘900. La natività e’ stata donata da un emigrante che proveniente dall’ America, all’aeroporto si è visto confiscare dalla Dogana, per motivi di sicurezza, i personaggi. Ma dopo tutto si è risolto ed i personaggi sono giunti nella Chiesa di San Atanasio e Rocco. Tutti gli altri personaggi sono stati comperati a Napoli da un artigiano in via San Gregorio Armenio e donati da Donna Enrica Bozza Zambella negli anni ‘70. Infine un ringraziamento va al Parroco Don Tommy Garzia al Priore Michele Giuliano ed infine al’ Artista Antonio Voloninno . La Confraternita tutta Augura un Sereno Natale e Un Felice Anno Nuovo.
Lorenzo Zolfo