CONDIVIDI

Barile, 2014-03-04 – Il 26 febbraio scorso gli alunni della IIIA Scuola Primaria “Giovanni XXIII” di Barile hanno consegnato nelle mani di Papa Francesco a Roma il loro lavoro: il testo ” Un sorriso per te” realizzato per i bambini malati di’ ABIO (e’ un’ Associazione per il Bambino In Ospedale,  fondata nel 1978 per promuovere l’umanizzazione dell’ospedale e sdrammatizzare l’impatto del bambino e della sua famiglia con le strutture sanitarie). Accompagnati dalla loro insegnante Maria Carmela Di Lonardo e dai loro genitori hanno potuto abbracciare il Papa e consegnare nelle sue mani il libro. Il Pontefice , con la grande umiltà che lo contraddistingue, ha dato un bacio a tutti attraverso l’abbraccio ad un alunno della scuola che commosso sorrideva tra le braccia del Papa. “Con il gesto della mano-riferisce l’insegnante Di Lonardo- ha fatto capire”ci sentiremo…” ed è certo che forse con una telefonata o con due righe lui si farà sentire.

Il testo consegnato è un percorso formativo improntato sulla solidarietà verso i bambini meno fortunati; è una raccolta di poesie. riflessioni e pensieri di bambini verso altri loro coetanei che soffrono e hanno tanto bisogno di un sorriso. Ancora tanta commozione ha suscitato quando Papa Francesco ha pronunciato il nome dell’ Istituto Comprensivo di Barile che era lì presente con i suoi piccoli alunni e portava il saluto di una scuola che crede ancora che la solidarietà e la bontà siano alla base dell’educazione scolastica”.