CONDIVIDI
Barile Europassione a Roma dal Papa
Barile Europassione a Roma dal Papa

Barile, 2013-12-17 – L’associazione nazionale Europassione per l’Italia sara’ ricevuta in udienza da Papa Francesco il prossimo 18 dicembre alle 10,30. L’associazione nazionale Europassione per l’Italia, nata nel 2005, raccoglie oltre 30 associazioni su tutto il territorio nazionale che mettono in scena la Passione di Cristo con lo scopo di divulgare il messaggio di Gesù e far meglio conoscere le pagine più significative del Vangelo. E’ un’associazione senza fini di lucro e coordina le iniziative dei suoi membri per meglio rappresentare la forte tradizione italiana della sacra rappresentazione in ambiente europeo, aderendo a sua volta all’Europassione internazionale.La via Crucis di Barile e’ socio fondatore di questa organizzazione nazionale che sta presentando anche la propria candidatura per il riconoscimento della Passione di Cristo come buona pratica di salvaguardia per il prestigioso riconoscimento Unesco.

La comunita’ barilese che da oltre 400 anni mette in scena la passione di Cristo sara’ presente a Roma con una folta delegazione per testimoniare a distanza di trenta anni dalla rappresentazione in piazza San Pietro della nostra passione davanti a Papa Giovanni Paolo II,l’attaccamento che i barilesi hanno alla propria passione e l’autentico valore di fede che questa rappresenta. In quell’occasione Papa Woytila si complimentò: “carissimi, mi compiaccio per la vostra tradizione ed auspico di cuore che la meditazione della Passione di Cristo sia invito a corrispondere generosamente alla grazia divina e a vivere con coerenza la vocazione cristiana”.Dalla Basilicata sara’ presente anche la delegazione di Oppido Lucano che ogni due anni mette in scena la Passione di Cristo e che fa parte anch’essa di Europassione per l’Italia.

“Sara’ un momento di grande commozione e partecipazione per tutti- riferisce Gianluca Paternoster, responsabile ufficio stampa e vicario di Europassione per l’Italia-per quello che rappresenta per ciascuno di noi Papa Francesco per il suo messaggio semplice,autentico e diretto al cuore come quello che Cristo ha mandato attraverso la sua Passione. Ancora una volta la tradizione popolare e la fede si uniscono nel rappresentare in modo semplice il piu’ bel messaggio che Cristo ci ha lasciato. Grazie Papa Francesco per aver dato voce a chi come noi crede che la rappresentazione della Passione di Cristo sia un autentico valore di fede”.

Lorenzo Zolfo