CONDIVIDI

maieuticaSalerno, 2014-04-11 – Avviati i primi progetti dei giovani fruitori dei servizi dell’acceleratore Maieutica e, contestualmente, continua il flusso di utenti interessati alle attività di progetto. Al laboratorio, infatti, si stanno registrando presenze crescenti. Il carattere itinerante delle azioni di progetto nell’ambito del Distretto 56 ha consentito di programmare attività di orientamento anche a Bellizzi e Pontecagnano dove vengono seguiti “giovani creativi” per lo sviluppo dei loro piani di impresa. Nei primi tre mesi dell’anno sono stati censiti 104 incontri, individuali e di gruppo, presso l’acceleratore Maieutica e si sono tenute oltre 30 giornate di affiancamento ai titolari di nuove iniziative.

Tra i primi risultati concreti si registrano: l’attivazione di un innovativa Banca del Tempo attraverso una partenship tra Ente Locale e l Associazione Avalon presieduta da Michele D’Elia, l’incisione di un CD by Camera Chiara dello startupper Antonio Pappacoda impegnato nel campo musicale, lo sviluppo di un progetto di design di abiti artistici di Veronica Ciaglia attiva nell’ambito della moda, e, ancora, un incubatore musicale, un progetto per la valorizzazione delle filiera turistico rurale, fotoreporter, biodanza, brand e creativi piani comunicazionali, ecc..

Questa azioni di progetto sono seguite da Felice Sica e Vincenzo Quagliano amministratori della QS & Partners di Salerno struttura partner di progetto e vede il supporto organizzativo dell’Informagiovani del Comune di Battipaglia e del R.U.P. di progetto Salvatore Esposito.

Un riferimento locale, quindi, attivato con il sostegno della Presidenza del Consiglio dei Ministri e dell’ANCI Nazionale, al servizio dello sviluppo di nuove iniziative con l’obiettivo strategico di valorizzare la creatività dei giovani salernitani. Una iniziativa utile, coerente con le esigenze attuali del contesto economico meridionale e nazionale, caratterizzato dalla mancanza di riferimenti pubblici e privati al servizio dello sviluppo di innovative politiche giovanili.