CONDIVIDI

Atella – Lo scorso 26 aprile si e’ inaugurata ad Ibiza nella sede del “Diario de Ibiza” la mostra di scultura delle opere dell’artista lucano Luigi Secli’ in arte “Gigi” che ormai vive e lavora ad Ibiza da circa 15 anni. Notevole e’ stata l’affluenza del pubblico che e’ rimasto entusiasta delle opere esposte. La mostra e’ stata intitolata “no comment” proprio per dare la possibilita’ ai visitatori di immergersi senza condizionamenti nella interpretazione delle opere esposte.

Luigi Secli
Luigi Secli

Opere realizzate con vari materiali di riciclo che grazie alla ingegnosita’ dell’artista risorgono a nuova vita. Con assoluta disinvoltura passa dal legno al ferro dal ferro alla pietra, senza mai abbandonare la propria visione dell’arte intervenendo con colori tenui realizzando  decorazioni delicate come un universo incantato di forme che ti trasportano nel mondo dell’artista senza per altro farti mai perdere il contatto con la  materia dell’opera.

Tante le sensazioni che riesce a trasmettere guardando le opere che ripercorrono il cammino dell’artista dai primi approci fino all’ultima opera realizzata utilizzando il legno e il ferro in un connubio equilibrato senza che uno prevalga sull’altro e senza che l’uno possa fare a meno dell’altra, in una armonia di forme con dei fori praticati nel legno che mettono in comunicazione lo spazio che avvolge la scultura la parte al di qua’ e quello dall’altra parte, con la possibilita’ di poter posizionare grazie ad un meccanismo l’opera in varie posizioni creando ogni volta una vista diversa, ed una nuova emozione per un arte senza tempo.