CONDIVIDI
Padre Giuseppe Magrino con la Cappella Musicale di Assisi giugno 2014
Padre Giuseppe Magrino con la Cappella Musicale di Assisi giugno 2014

Assisi, 17-10-2014 – Tanta lucanità si è respirata lo scorso 2 ottobre nella Basilica Inferiore di San Francesco. Il concerto “Francesco è Vivo” eseguito dalla Cappella Musicale della Basilica Papale di San Francesco insieme all’Orchestra da Camera di Perugia, è stato diretto da padre Giuseppe Magrino, un francescano originario della Basilicata, di Vietri di Potenza. Padre Giuseppe Magrino è stato più volte in Basilicata. Quest’anno, il 21 giugno, in occasione del ringraziamento nell’ambito del programma umanitario “Vivi una Vita che Vale”, evento che ha ricevuto la benedizione di Papa Francesco, padre Magrino era presente con la Cappella Musicale di Assisi a Ripacandida, nel Santuario di San Donato, in occasione del decimo anno di gemellato con la Basilica Superiore di Assisi, invitato dalla pro-loco di Ripacandida, presieduta da Gerardo Cripezzi e Regione Basilicata, per tenere un concerto di Musica Sacra. Una testimonianza, dopo circa un secolo nel luogo d’origine,di una presenza storica dei frati minori francescani. Ha svolto, negli anni scorsi, sempre a Ripacandida, dei corsi di Canto Gregoriano. Il programma del concerto di Assisi, seguito da un numeroso pubblico, tra questi anche un gruppo della Basilicata, è stato vario: Sinfonia A 4 in Re Maggiore di padre Giuseppe Paolucci; Cantico delle Creature, versione originale del 1939 di padre Domenico Stella; Ecce Nunc, Salmo 133, Francesca Bruni Soprano, Daniele Bonacci Basso di padre Giuseppe Paolucci; Salve Regina con Elisabetta Pallucchi Contralto di G.B.Pergolesi; Beatus Vir Rv 598,Salmo111 con F.Bruni,Chiara Franceschelli Soprani, Elisabetta Pallucchi Contralto di Antonio Vivaldi. Il concerto si è chiuso col famoso brano: Fratello Sole e Sorella Luna, una variazione per Coro e Orchestra di padre Giuseppe Magrino, una Stand Ovation, con applausi a scena aperta durati svariati minuti. Padre Giuseppe Magrino, frate Minore conventuale, ha compiuto i suoi studi musicali con i maestri Wolfango Dalla Vecchia per l’organo e Luigia Rossi Molinari per il pianoforte.

Consegue il Magistero in canto gregoriano e direzione di coro presso il Pontificio Istituto Ambrosiano di Musica Sacra di Milano dove ha studiato con L.Migliavacca,L.Molfino,A.Turco, V.Donella. Famosa la sua “Sonatina per Assisi” per pianoforte, eseguita per la prima volta al Statdt-haus di Winterthur (Svizzera), e l’attuale sigla televisiva della celebrazione eucaristica domenicale su Rai Uno, tratta dal poema sinfonico “La povertà di Assisi”. E’ autore di composizioni orchestrali tra le quali due oratori: “Antonio di Padova” e “Le Stigmate di San Francesco”; le cantate “la Samaritana al pozzo”, “L’Annunciazione di Cristo”, “Quale gioia quando mi dissero”, “Il Roveto ardente”, i poemi sinfonici “Fides et ratio”, “la povertà di San Francesco”, e le variazioni per coro e orchestra sul tema del film: Fratello sole e sorella luna”. In campo teatrale scrive le musiche per la piece “Fili di Soli” su testi di Paul Celan e la regia di Doris Merz.Tra i vari impegni e concerti tenuti in Italia e all’Estero con la Cappella Musicale della Basilica Papale di San Francesco, merita una particolare nota l’invito avuto ad offrire il suo servizio nella Basilica di S.Pietro in Roma, alla presenza di Sua Santità Papa Giovanni Paolo II in occasione del Giubileo degli Artisti (anno 2000). Pubblica per la casa editrice Francescana e le edizioni Carrara; incide CD con diverse case discografiche. Attualmente è direttore della Cappella Musicale della Basilica Papale di San Francesco in Assisi.