CONDIVIDI
asd rionero
Asd Rionero

Rionero in Vulture – Non è bastato l’entusiasmo del pubblico e una discreta partita delle atlete dell’Asd Rionero Femminile a fermare la corsa al secondo posto del Locri nel massimo campionato di calcio a 5 Femminile. La partita si è chiusa sul punteggio di 4 a 3 in favore delle calabresi che portano via i tre punti da Rionero grazie a due protagonisti: Beita, autrice di una splendida partita, e la terna arbitrale incapaci di gestire il match giocato a ritmi altissimi da entrambe le compagini.  A spezzare l’equilibrio della sfida ci ha pensato Monaco dopo solo un minuto di gioco con un gran tiro che ha lasciato immobile Modestia. Al successivo giro di lancette è Capalbo a riequilibrare la partita approfittando di una disattenzione difensiva della squadra di casa. Il gol, però, è viziato da un clamoroso errore dell’arbitro numero due nell’assegnazione del fallo laterale da cui è partito il passaggio decisivo per Capalbo. Da qui le protagoniste saranno Maffei e Modestia che bloccano gli attacchi delle rispettive squadre avversarie. La prima frazione si chiude così sull’1-1. Al rientro dagli spogliatoi è Porcelli a riportare avanti le bianconere di Mister Viggiano con un gran tiro dalla distanza che non lascia scampo all’estremo difensore calabrese. Dopo mezzo minuto è Marino a ristabilire la parità con un tiro fotocopia della n. 6 rionerese che trafigge Maffei. Al 7’ è Azzarino a siglare la terza rete per il Rionero approfittando dello svarione difensivo del Locri ma Borello prima e Marino poi, su assist perfetti di Beita, chiudono il match sul 4-3 per le ospiti tra il nervosismo generale causato dall’incapacità della terna arbitrale di riportare la partita sui binari giusti della correttezza e sportività. Il Rionero resta fermo a 27 e cede il quintultimo posto a Le Formiche. Con questa vittoria, il Locri resta agganciato alle prime della classe. Prima del fischio d’inizio, è stato osservato un minuto di silenzio per ricordare Luca Colosimo, il direttore di gara toerinese tragicamente scomparso in seguito ad un incidente stradale.

Mister Viggiano (Rionero): “Purtroppo non abbiamo giocato benissimo e non siamo riusciti ad interpretare bene la gara. A dirla tutta, però, se il Locri non avesse avuto la Beita ora parleremmo di un’altra partita. Punto secondo: non mi lamento mai degli arbitri però l’inettitudine della terna è stata lapalissiana. Posso capire il campo stretto, il calore del pubblico ma non l’inettitudine dei direttori di gara. Alla fine chi vince ha sempre ragione; mi dispiace solamente che sul vantaggio nostro loro sono completamente <scoppiate> ma non siamo stati capaci di chiudere la partita mancando di lucidità. Io questi 19 punti di differenza non li ho avvertiti e mi preme sottolineare come, sia all’andata che al ritorno, abbiamo trovato di fronte un grande portiere che si esalta solo con noi. Abbiamo fatto molti errori, la partita mi lascia l’amaro in bocca ma pensiamo subito alla prossima trasferta a Palermo dove mancherà sicuramente Porcelli che è stata ammonita e quindi sarà squalificata. Ce l’andiamo a giocare sperando di poterla preparare bene in settimana”.

Mister Ferrara (Locri): “è stata una partita dura perché non siamo abituati a giocare in campi così piccoli. Al Rionero vanno i nostri complimenti per aver lottato su ogni pallone e sicuramente la loro posizione in classifica è sicuramente bugiarda. Beita ha fatto una grande partita ma la nostra squadra non è Beita-dipendente. Purtroppo dall’inizio del campionato abbiamo dovuto far fronte a diversi infortuni e non abbiamo mai potuto allenarci con l’intero gruppo. Detto questo, non vi nascondo che sul 3-3 stavo inserendo il portiere di movimento perché a noi serviva necessariamente la vittoria per non perdere terreno dalle prime della classe. Abbiamo raggiunto il nostro obiettivo della serie A d’élite però lotteremo fino alla fine per raggiungere il secondo posto che, a mio modo di vedere, è alla nostra portata”.

RIONERO-SPORTING LOCRI 3-4 (1-1 p.t.)
RIONERO: Maffei, Monaco, Porcelli, Zaccagnino, Azzarino, Carlucci, Huchitu, Sanna, Guercia, Laluce, Volonnino, Martino. All. Viggiano
SPORTING LOCRI: Modestia, Borello, Fernandez, Marino, Capalbo, Sabatino, Rovito, Ierardi, Liuzzo. All. Ferrara

MARCATRICI: 1’30’’ Monaco (R), 3’ Capalbo (L), 2’ Porcelli (R), 2’30’’ Marino (L), 7’ Azzarino (R), 13’ Borello (L), 15’ Marino (L)

AMMONITE: Marino (L), Fernandez (L), Porcelli (R)

ARBITRI: Paolo Lapenta (Moliterno), Michele Caprioli (Venosa) CRONO: Michele Di Tolve (Venosa