Home Artisti Lucani Pittori Giuseppe Faraone

Giuseppe Faraone

 Giuseppe Faraone è nato a Picerno vive a San Donato Milanese , pittore post-macchiaiolo ha al suo attivo centinaia di mostre tra personali e collettive, tra cui spiccano Venezia durante la Biennale, Spoleto dove ha partecipato al Festival dei due Mondi e il Gran Galà d’Arte Moderna di Pompei. Recensioni di Faraone sono state pubblicate sulle maggiori riviste specializzate d’Arte. Le sue opere sono collezionate da appassionati di tutto il mondo Nato a Picerno, vive ed opera a San Donato Milanese Studio Tana Dell’Arte, Via Ticino 3, trasferitosi a Milano agli inizi degli anni 90, conosce e frequenta i pittori del circolo di Melegnano, dove stinge amicizia con Maestro Marchetti, che lo ha arricchito e completato. In seguito Faraone frequenta gli ambienti milanesi dove viene a contatto con i maestri Ibrain Kodra, Bruno Fael, Mario Monteverdi, Giorgio Falossi, e la gallerista Ursula Petrone Che gli allestisce varie mostre personali, tra le più importanti ricordiamo a Venezia durante la Biennale, a Milano alla Petrofil Gallery dove espone con i maggiori Artisti italiani tra cui Rotella , Guttuso , Treccani, Contenotte, Fael, e sempre alla Petrofil espone in una mostra personale a favore del Filo D’Oro
Espone San Donato espone più volte alla galleria d’Arte moderna, e poi Busto Arsizio, Melegnano , Culturano, Cassano, Lodi, Como, Picerno paese natio poi a Roma, Piacenza, a Spoleto partecipa al Festival dei Due Mondi a Milano partecipa ininterrottamente alla mostra annuale sui navigli dal 1990 ad oggi ,e con la Petrofil partecipa più volte al Gran Galà D’Arte Moderna a Pompei , Roma e Mantecarlo e Milano ed infine sono le mostre locale a cui aderisce. Membro dei Circolo Artistico Melegnanese dal 1989, del quale ha rivestito la carica prima di socio poi di segretario.Fondatore dell’A.S.D.A dove ricopre la carica di Presidente dell’associazione. Premiato alla Galleria d’Arte “La Telaccia d’oro” di Torino per il 15 concorso internazionale di pittura, nel 1992 Vincitore al concorso internazionale premio Citta di Cotogno nel 1994, dal 92 in poi la la sua attività artistica si svolge tra Milano e Parigi dove si reca spesso per approfondire ed arricchire e la sua conoscenza pittorica. Giornali e riviste si sono occupati di Faraone tra i quali: Il Corriere della Sera,La Repubblica, Il Gazzettino Veneto,Viaggi ,e Vacanze, Prealpina, L’Eco, Il Melegnanese, L’Elite 91 92 93, Il Cittadino, Tessiner Zeitung, Spazio Ovest, Il Giorno, Arte e Cultura, Il Caleidoscopio, Informazione News, La Repubblica, Radio Phoenix 104.Telenova ,e molte Radio Italia Appare nelle pubblicazioni Selezione Arte Italiana Elite nel 1991,1992, Rivista d’Arte D & D aprile 1991, Rivista d’Arte Master Magazine settembre ottobre 1991, sul periodico d’informazione del Comune di Milano gennaio-aprile 1992. ed infine sulla prestigiosa rivista ARTE MONDADORI MENSILE DI ARTE;INFORMAZIONE;CULTURA.1995 Vitantonio Palmisano Scrive la biografia di Giuseppe Faraone dal Li Foi alla butte de Montmartre , prefazione dello storico dr. Giuseppe Gerosa Brichetto, Gemini Grafica. Hanno scritto critiche di lui Ursula Petrone (Gallerista d’arte) il Maestro Paolo Marchetti ,i critici Nino Masaracchio, Giorgio Falossi, Marino Fioramonti giornalista RAI, Giuseppina Ferrazza scrittrice, Daniela Fuccaro giornalista, Nino Dolcini Direttore del Melegnanese, Negli ultimi anni la sua pittura è ambita da collezionisti e Galleristi d’oltreoceano. giornalista, Nino Dolcini Direttore del Melegnanese, Negli ultimi anni la sua pittura è ambita da collezionisti e Galleristi d’oltreoceano.