CONDIVIDI

FIAB POTENZAPotenza – Si è svolta sabato 03 Giugno la prima ciclescursione a tema organizzata da FIAB Potenza ciclOstile sulla s.s.7. Da Potenza allo scalo di Tricarico, con una degustazione di birra e il rientro in treno con bici al seguito.

C’è molto di più dietro quella che può sembrare una semplice passeggiata in bicicletta: attività fisica, aggregazione, scoperta del territorio, promozione del turismo sostenibile, valorizzazione della cultura locale e dell’imprenditoria giovanile, intermodalità.

Una forte partecipazione di persone di tutte le età, la dimostrazione che, a ritmo lento, è possibile pedalare per più di 60 chilometri senza affannarsi. Il piacere della compagnia e di un paesaggio sempre incantevole aiuta a far girare i pedali.

Un programma studiato per incoraggiare la partecipazione dei meno allenati e per conciliare tutte queste cose: Partenza dalla stazione di Potenza, sosta al birrificio artigianale “Crazy Hop” situato a 35 chilometri dalla partenza nel bosco di Fonti, passaggio per Tricarico in festa e discesa panoramica verso lo scalo ferroviario.

Tutto parte dalla collaborazione tra FIAB Potenza ciclOstile e il dipartimento infrastrutture e mobilità della Regione Basilicata. “Nel piano regionale dei trasporti approvato lo scorso dicembre 2016 con le osservazioni apportate dalle associazioni FIAB lucane, più volte si parla di intermodalità.

Siamo stati fortunati a trovare come interlocutore il dirigente dell’Ufficio Trasporti ing. Donato Arcieri e il suo staff, che si sono dimostrati sempre più aperti e propositivi nella promozione della bicicletta in tutte le sue declinazioni: cicloturismo, mobilità sostenibile e intermodalità (bici+treno)”.

Queste le parole di Simon Laurenzana, vicepresidente dell’associazione FIAB Potenza ciclOstile che aggiunge: “Prima di ufficializzare il calendario eventi 2017 abbiamo contattato l’ing. Mario Picciani della Divisione Regionele Trasporto Passeggeri di Trenitalia proprio per instaurare un dialogo sulla possibilità di trasportare le bici sui treni regionali come già previsto dalla carta dei servizi tutt’ora in attesa di rinnovo”.

Le maggiori difficoltà si presentano quando il numero delle bici da trasportare superano le 5-6 unità. Grazie alla collaborazione propositiva e alla volontà di investire su queste nuove e importanti forme di turismo, è stato possibile trasportare 20 cicloturisti con altrettante biciclette su un treno non attrezzato.

Si è creato un precedente unico che dovrà porre le basi per un servizio sempre più richiesto e che dovrà essere in qualche modo garantito anche a seguito dei recenti investimenti del MIT sulle tre ciclovie lucane.

Continua la FIAB di Potenza: “ l’auspicio è che attraverso un prossimo tavolo di lavoro tra Regione Basilicata, Trenitalia e FIAB possa portare al rinnovo della carta dei servizi Basilicata con conseguente potenziamento dell’intermodalità”.