CONDIVIDI

conferenzaSalerno – La Cisl Fp di Salerno, con il suo segretario generale Pietro Antonacchio, ha incontrato i lavoratori della Funzione Pubblica impegnati nelle elezioni delle RSU (Rappresentanze Sindacali Unitarie) che si terranno il prossimo 3/4/5 marzo in tutti gli Enti Pubblici della provincia. “Cambiare il lavoro con la partecipazione di lavoratori”, questo il filo conduttore che ha caratterizzato l’iniziativa svoltasi presso il POLO NAUTICO del capoluogo. Chiara ed esaustiva la relazione di Antonacchio che ha rimarcato l’importanza del momento elettorale: la Cisl Fp è pronta ad affrontarla con tutto l’entusiasmo di chi ha sempre pensato che la credibilità e la capacità di innovazione di un sindacato si costruisce anzitutto nei luoghi di lavoro. La forza delle Rsu è quella che può mettere in moto il cambiamento nel lavoro pubblico e nei servizi pubblici, rendendo protagoniste le persone. La partecipazione dei lavoratori inizia con l’elezione delle Rsu e si costruisce giorno per giorno attraverso la concretezza della rappresentanza. Per questo le Rsu sono importanti e per questo vogliamo renderle sempre più forti, più competenti, più capaci di raccogliere le esigenze dei lavoratori pubblici e trasformarle in proposte, ha concluso Pietro Antonacchio. Ad intervenire, però, sono stati soprattutto i candidati di ogni singolo Ente: Comuni, Provincia, Sanità e Ministeri. Presente, oltre al segretario generale Antonacchio, l’ intero staff della segreteria ed i segretari Enzo Della Rocca e Marisa Olivieri. A coordinare i lavori Michele Faiella, dirigente Cisl Fp Beni Culturali e Turismo. Significativo anche l’intervento di Matteo Buono, segretario generale CISL dell’unione sindacale salernitano.