CONDIVIDI

Inaugurazione FUORIDAQUIPotenza, mercoledì 25 maggio 2016 – Domani, giovedì 26 maggio, alle ore 10.30, nella Cappella dei Celestini di Palazzo Loffredo a Potenza, si terrà la cerimonia inaugurale della prima edizione di Fuoridaqui – Officina di integrazione sociale e culturale alla presenza dell’Assessore alla Cultura del Comune di Potenza Roberto Falotico. L’evento, che si concluderà il 27 maggio, è promosso dall’Associazione “Basilicata Culture” e dalla Cooperativa “C.a.r.t.e.” ed è interamente dedicato ai temi dell’integrazione sociale e culturale e della diffusione della legalità. Ricchissimo il programma della due giorni che rientra tra le iniziative del “Maggio potentino”: dopo la cerimonia inaugurale e la performance musicale dell’artista Roberto Po con Multiculturale Alegria, nel corso della giornata avranno luogo numerosi momenti di approfondimento e testimonianze sui temi della legalità e dell’integrazione sociale con il contributo di enti e associazioni che hanno aderito al progetto e che saranno presenti negli spazi espositivi allestiti nella Galleria Civica.

Qui saranno presentati prodotti di artigianato e agroalimentari delle comunità di migranti e delle associazioni che hanno avviato percorsi di integrazione socio-lavorativa e di quelle che lavorano sui terreni confiscati alle mafie e nei laboratori di creatività nelle carceri. Tra le testimonianze più attese quella di Ranko Lazic, tecnico calcistico di origine serba, che racconterà la sua esperienza sul tema dell’integrazione, ripercorrendo la sua carriera dai primi passi nel mondo del calcio fino ai successi dell’ultima stagione con il Francavilla sul Sinni. Alle 13.30 l’Associazione Optì Pobà accompagnerà i visitatori in un viaggio tra i sapori del mondo con la degustazione di piatti della tradizione del Gambia.

Da non perdere alle ore 16.00 il convegno “Basilicata: una lunga storia di migrazioni” con la partecipazione di Marta Ragozzino, direttore del Polo museale della Basilicata e dell’archeologo Antonio De Siena. Seguirà una visita guidata al vicino Museo archeologico “Dinu Adamesteanu”. Alle 21.15 la giornata si concluderà in musica con lo spettacolo “Canto clandestino”, di e con Mimmo Sammartino e i musicisti Bartolo telesca, Giovanna D’Amato, Valerio Sammartino e Giovanni Montecalvo.

Fuoridaqui – Officina di integrazione sociale e culturale è realizzato con il patrocinio e la collaborazione di: Ministero della Giustizia, Regione Basilicata, Comune di Potenza, Università degli Studi della Basilicata, Apof-Il e Alleanza delle cooperative italiane – Basilicata.
Partecipano all’evento: IRES Basilicata, Fondazione Città della Pace, Foqus Fondazione Quartieri Spagnoli, Il Germoglio onlus, le cooperative Bioflores e Iskra, le associazioni Libera, Made in Scampia, Promoeso, Artegusto, Le rose di Acatama, Multiculturale Allegria, Onsur, Optí Pobá, RiCrea, Equomondo e Sinergie lucane.